giovedì 11 aprile 2013

Insalata greca con farro e olio extravergine d'oliva Agrinatura Giancarlo Ceci

Buongiorno a tutti,
oggi forse forse mi sembra di vedere un cielo sereno, speriamo.
Vorrei parlarvi dell'olio extravergine d'oliva che utilizzo ormai da qualche anno. Come ben sapete amo i piatti molto semplici dove la qualità degli ingredienti è fondamentale, il mio pensiero è: "piuttosto poco ma buono".
Mi piacerebbe convertirmi del tutto al biologico, purtroppo di questi tempi bisogna stare attenti a quello che si spende, tutto quello che c'è sulla nostra tavola va apprezzato, ma il mio palato distingue perfettamente il prodotto da supermercato al prodotto da coltivazione biologica.
Per me l'olio extravergine d'oliva è l'ingrediente fondamentale della mia cucina e quindi cerco sempre di comperarne uno buono. Ho scoperto da qualche anno quello di Agrinatura di Giancarlo Ceci e non l'ho più abbandonato.












































Mi piace l'olio grezzo, quello quasi torbido e verde dal sentore fruttato e amarognolo, quello che sembra quasi pizzicare in gola. Cerco quasi sempre di condire i miei piatti con l'olio crudo e ne utilizzo veramente poco, quando l'olio è buono non serve eccedere.












































Vi avevo già parlato di Agrinatura e di Giancarlo Ceci qui, ma vorrei parlarvene ancora perchè ho parecchia stima per chi rispetta e cerca di salvaguardare la natura.
Ora su questo argomento potrei aprire un capitolo, ma cercherò di essere breve e sintetica.
Si impara da bambini ad amare la natura e la propria terra, sono i nostri genitori ad insegnarcelo.
Mio papà aveva un piccolo orto e qualche gallina, non l'ho mai visto utilizzare prodotti chimici. Concimava l'orto con la cacca di gallina e ricordo ancora un ceffone, credo l'unico, che mi ha dato per aver tagliato delle foglie ad una pianta di zucchine soltanto per gioco. Coincidenza vuole che anche mio papà si chiamasse Giancarlo.
Vi racconto questo perchè Giancarlo Ceci ci tiene particolarmente a dar merito al suo successo grazie all'esempio di suo padre che gli ha insegnato a conoscere, osservare e rispettare i cicli della natura.








































L'intento di Giancarlo Ceci è sempre stato quello di avere una produzione agricola senza forzature, ma in totale armonia con la natura, tramite l'impiego di metodi esclusivamente biologici.
Parlando di rispetto per la natura, si riferisce sopratutto all'intento di onorare tutti gli equilibri che costituiscono la natura e i suoi sistemi, non intervenendo quindi in maniera invasiva, senza alterarli.
L'attenzione e la cura nel lavorare e concimare il terreno al fine di far vivere nel migliore dei modi il terreno stesso per Giancarlo Ceci è la base della filosofia agricola da adottare.








































L'olio extravergine d'oliva, che dal 1988 Giancarlo Ceci produce da agricoltura biologica, viene estratto principalmente da una particolare varietà di olive, la "coratina", ed è caratterizzato sia da un particolare aroma fruttato che da un'alta percentuale di polifenoli.
Al fine di ottenere un prodotto così pregiato vanno rispettate molte regole fondamentali: le olive devono essere colte a un corretto grado di maturazione e sia il raccolto che la spremitura devono essere eseguiti immediatamente in modo da evitare un'eventuale ossidazione del prodotto dovuta ai tempo di lavorazione e a quelli di stoccaggio.
Allo scopo di completare l'assortimento Agrinatura offre anche la varietà "mild" principalmente ricavata dalle olive "Leccino" e " Oligarola" particolarmente indicata per sapori delicati quali pesce o carne.








































Per chi fosse interessato Agrinatura offre la vendita online anche di molti altri prodotti quali:
diversi tipi di sughi al pomodoro, diverse qualità di olive, pesto, succo d'uva, pomodori secchi e vini.








































Ora la mia ricetta:

Ingredienti:
farro
feta
cipollotti
olive
basilico
pomodori
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Cuocete il farro in acqua salata rispettando i tempi di cottura indicati sulla confezione, scolate e fate raffreddare.
Tagliate i cipollotti a rondelle, la feta e i pomodori a cubetti. Mescolate tutto con il farro, le olive, il basilico tritato grossolanamente, olio, sale e pepe e lasciate insaporire per un paio di ore prima di servire in tavola.








































ceramiche Tine K Home

Buona giornata a tutti!
Sabina

37 commenti:

  1. Risposte
    1. hhahaha, mi fai morire.....un post lunghissimo commentato con un'unica parola
      un bacione e grazie sempre per la tua presenza

      Elimina
  2. A parte che solo guardando le foto viene fame...ma deve essere proprio una prelibatezza..proverà ! grazie

    RispondiElimina
  3. Cara Sabina, conosco Andria ed il suo magnifico olio e trovo che tu ne abbia fatto un uso magnifico. Non posso che essere felice quando si parla di olio extravergine considerando che collaboro ad una rubrica per le Città dell'Olio. Le tue foto mi incantano ogni volta. Veramente stupende e piene di luce magnifica.
    Complimenti e bacione, Pat

    RispondiElimina
  4. Ciao tesoro :) Per quanto riguarda l'olio, sono molto fortunata..in campagna abbiamo alberi d'olivo..coltivazione assolutamente biologica..raccogliamo le olive e le portiamo in frantoio...una meraviglia !
    Favolosa la tua insalata greca :)
    Ti abbraccio e ti auguro una serena e soleggiata giornata !

    RispondiElimina
  5. Qui il cielo sereno continua ad essere un miraggio per ora, spero migliori almeno per il week end. Per l’olio ho la fortuna di poter approfittare di quello di casa con le olive del nonno e quando l’olio è buono e di qualità, la differenza nel piatto finale si sente, eccome se si sente. Adoro la feta e la tua insalata è proprio nelle mie corde. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  6. Bellissima presentazione di questa Azienda.. mi hai incuriosito! Io da poco mi son avvicinata all'olio biologico.. son fortunata.. lo produce la sorella della mia migliroe amica.. quindi riesco a prenderlo a prezzi ragionevoli.. ed ormai non psoso più rinunciarci.. Hai ragione.. il colore.. il sapore che sembra pizzicare.. sono tutta un'altra cos.a. e sulla bruschetta.. la fine del mondo! Mi piace la tua isnalata di farro con feta.. bacioni :-)

    RispondiElimina
  7. vabbbe'...okkei...dopo questo mi tocchera' sul serio cucinare...adoro letteralemente questi tipi di insalate...

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabina, come Federica anch'io posso contare sull'olio delle nostre campagne e come te sono molto attenta alla provenienza dei cibi che porto a tavola :) è fondamentale, hai ragione meglio poco ma buono!
    La tua insalata è molto invitante e bellissima e visto che sembra che la primavera si sia affacciata, è sicuramente un piatto che mangerei anche subito :)
    Un saluto, buona giornata !

    RispondiElimina
  9. Ecco sabi, leggerti stamattina è proprio un gran piacere, la diffusione del pensiero "poco ma buono" lo prediligo in toto.. Io sono cresciuta in città: rumore, traffico, metro, poco verde e niente parcheggio, giusto per farti un riassunto... non ho avuto la gioia di svegliarmi con il cinguettio degli uccelli nè la bellezza di poter vedere un pomodoro crescere... sarà per questa "mancanza" che il mio più grande sogno è un piccolo orto, quello attuale, davvero minuscolo l'ho stazionato su un terrazzo cittadino e nel mio piccolo cerco di sfruttarlo il più possibile... e così faccio per gli acquisti di ortaggi, agrumi, olio ... insomma ci tengo alla freschezza, stagionalità dei prodotti e al loro trattamento... vado subito a dare un'occhiata al sito che proponi e proverò senz'altro questo olio! splendida come sempre la tua preparazione:) un abbraccio e buona giornata:**

    RispondiElimina
  10. hai saputo valorizzare al meglio l'olio mia cara, il tuo piatto, le foto.. tutto bellissimo come sempre :)

    RispondiElimina
  11. come darti torto Sabi, ultimamente prendo sempre più coscienza del fatto che è meglio mangiare poco ma sano. e ti dirò che a parte il biologico che mi lascia un pochino perplessa su alcune cose, io cerco di servirmi di prodotti a km zero, andando ad acquistare al mercato dai produttori che so che sono della zona. da loro infatti trovi solo prodotti di stagioni, magari alle volte anche un po' bruttini ma buoni.
    e la differenza poi in tavola si sente, eccome!!
    l'olio, con il fidanzato pugliese, è rigorosamente di un frantoio della zona di bari...molto saporito ma ormai come faccio a rinuciare a quello per tornare a quelli che si trovano in commercio?? piuttosto se devo risparmiare rinuncio a un paio di scarpe!! ;-)
    ottima anche la tua insalata e foto troppo belle!! un abbraccio

    RispondiElimina
  12. La penso esattamente come te e da anni utilizzo un tipo che viene direttamente dalla Puglia,un pò grezzo e non raffinatissimo...ne basta veramente poco!Sai riconosco l'olio buono dall'odore e non ti dico quante delusioni anche in ristoranti rinomati,dovrebbe essere il primo ingrediente da scegliere con cura!Il tuo dev'essere speciale,lo proverò quanto prima!Baci tesoro e grazie per la ricettina..sa d'estate!

    RispondiElimina
  13. anche io cerco di essere attenta a quello che metto nel piatto, anche se non un occhio al portafogli :)
    quest'insalata mi piace molto: è semplice, ma saporita ed adatta a questi primi sprazzi di primavera!
    un bacio

    RispondiElimina
  14. Tutto a km0, o comunque di certa provenienza...Questo è il mio dictat...L'olio deve esser eccezionale io lo prendo da amici .....
    L'insalata è fantastica!! Come sempre sei perfetta!!( quelle ciotoline....le adoro)!

    I wait for you soon!
    Federica
    smartchicdietreadbooksandfly.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Ciao! Adoro queste insalate estive, e... sbaglio o quelle sono olive taggiasche?? Io le adoro.... come le Kalemata!!! Elsa è veramente bellissima, siete una bella coppia di bionde!!! ;)

    RispondiElimina
  16. magari potessi fare una spesa 100% bio ma , come hai detto tu, in questo periodo bisogna stare attenti.... questo olio deve essere veramente ottimo e di qualità! la tua insalata poi, con quei colori, è fresca e adatta alla primavera.... anche qui il sole risplende e speriamo che tenga duro :D

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Hai ragione
    quando l'olio è buono non serve eccedere
    Io ti confesso uso l'olio prodotto dalla famiglia di mio marito
    sempre a crudo...ed è un vero piacere da gustare
    difficilmente si torna indietro dopo.. anche per i bimbi...bè secondo me è importante anche insegnare loro il gusto,tutte le caratteristiche vere di un prodotto...insomma indirizzarli verso la qualità ....sempre se è possibile.....di questi tempi poi
    La tua insalata ha tutto il sapore dell'Estate cara Sabina
    Fantastica
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  18. Sono andata a vedermi il sito di Agrinatura e a breve farò l'ordine. Grazie per la recensione dell'olio, come vedi funziona! :-)
    Il tuo piatto è tanto, tanto, ma tanto primaverile. Bellissimo!
    A presto,
    Alessamdra

    RispondiElimina
  19. mia mamma mi chiede sempre di trovarle ricette di insalate... bhe la sto istruendo al tecnologico e confido di farla iscrivere presto al tuo blog. tanto è come se già vi conosceste ;))
    Nicole

    RispondiElimina
  20. grazie cara per la recensione di quest'olio, sono corsa a sbirciare nel sito e ne sono rimasta colpita ed entusiasta! mi sa che non resisterò..
    la tua insalata con il farro, il cereale che preferisco, nella versione greca mi fa una voglia.. stupendo!
    baci

    RispondiElimina
  21. Che voglia di estate e di caldo con questa tua favolosa insalata!
    Andrò volentieri a guardare il sito con la vendita dei prodotti online ... si parla di prodotti pugliesi (e quindi già mi piacciono) e parliamo di persone che fanno questo lavoro da tempo, con dedizione e ricerca della qualità .. e quindi ancora meglio ...
    Io oramai sono diffidente al 100% ed anche di più ... il biologico non mi attira più come prima ... anche oggi (una notizia di poco più di un'ora fa) in sei regioni italiane hanno effettuato un maxi sequestro di grano e soia ogm o contaminato "spacciato" per bio ...
    Un conto è sapere davvero da dove provengono i prodotti un altro è comprare biologico, spendere molto di più e non avere mai la certezza ... mah ....
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  22. Ciao Sabi :) A chi lo dici... anche il mio palato distingue... cerco di comprare biologico ma non sempre è possibile... Quest'olio deve essere ottimo, grazie per la tua recensione, vado subito a curiosare! ;) Amo il farro e questa insalata mi piace tantissimo! Complimenti e un abbraccio forte, buona giornata! :) :**

    RispondiElimina
  23. L'olio non "industriale" è imparagonabile a quello (seppure spremuto a freddo) che si trova al supermercato.
    L'insalata dev'essere ottima: amo quelle con i cereali, e le olive, con il tuo buon olio, danno subito gusto!
    Ottima!
    Un abbraccio.

    Alice

    PS: partecipo al tuo giveaway e ho già inserito il banner nel mio blog ma...non si deve fare nulla (cucinare qualcosa o cose così)?
    Grazie :)


    RispondiElimina
  24. Bella, fresca e gustosa la tua insalata...e con un olio così è davvero fantastica! Brava Sabi!

    RispondiElimina
  25. anche a me piace l'olio che "pizzica"! e questa insalata fa venire voglia di estate!

    RispondiElimina
  26. Bellissima e buonissima questa insalata di farro.. io le preparo spessissimo d'estate..

    Not Only Sugar

    RispondiElimina
  27. arriva la bella stagione e le insalate sono il piatto migliore.......
    tutto bene mia cara..... come vanno tutte le tue novità....
    un abbraccio. claudette

    RispondiElimina
  28. un piatto sano che fa bene, ideale per la stagione e fatto con ingredienti che sembrano proprio curati con amore e quindi rendono ancora più preziosa la ricetta

    RispondiElimina
  29. Grandissima qualità nei prodotti di questa semplice insalata di farro! certamente hanno fatto la differenza!
    un bacione

    RispondiElimina
  30. adoro gli oli pugliesi, proprio per il loro gusto intenso, fruttato e amarognolo, non mi meraviglio, in fatto anche all'evento Flos Olei 2013 (organizzato da Marco Oreggia, a Roma) parecchi oli pugliesi hanno vinto premi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  31. adoro gli oli dal gusto intenso, fruttato e amarognolo, sono sicura che questo è un olio eccellente...tutto questo non mi meraviglia, anche all'evento Flos Olei 2013 (di Marco Oreggia, a Roma) la maggior parte degli oli che hanno vinto premi sono stati proprio quelli pugliesi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  32. cara sabi...
    puntare sulla qualità dei prodotti credo che sia il primo indispensabile punto di partenza!!!e cosa c'è di meglio di un filo d'olio crudo?!!!!ottima ricetta un abbraccione forte e grazie ancora per lo scorso pomeriggio!!!ah!dimenticavo..proverò i tuoi fantastici biscotti del post precedente..molto golosi!!!un bacio bionde

    RispondiElimina
  33. cara sabi...
    puntare sulla qualità dei prodotti credo che sia il primo indispensabile punto di partenza!!!e cosa c'è di meglio di un filo d'olio crudo?!!!!ottima ricetta un abbraccione forte e grazie ancora per lo scorso pomeriggio!!!ah!dimenticavo..proverò i tuoi fantastici biscotti del post precedente..molto golosi!!!un bacio bionde

    RispondiElimina
  34. Dico semplicemente..foto da copertina.
    Bravissima !!
    Ti mando tanti baci.
    Inco

    RispondiElimina
  35. A roma la primavera sembra arrivata, ma non so se stabilmente:)
    sfiziosissima questa insalata !
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
  36. I prodotti eccezionali rendono migliore la vita di tutti i giorni. Scopri lo olio extravergine 100%. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2OTQzODMxNywwMTAwMDAxMixvbGlvLWV4dHJhdmVyZ2luZS0xMDAtY2xhc3NpY28tZGEtNS1sLWJhZy1pbi1ib3guaHRtbCwyMDE2MDgyMixvaw==

    RispondiElimina