mercoledì 3 ottobre 2012

Pane di segale

Buongiorno cari amici,
Elsa sta perdendo anche la lucidità mentale e va accudita come un bambino piccolo. In casa me ne combina di tutti i colori, negli ultimi giorni mi disfa sempre il letto, vuole tirar via le lenzuola e naturalmente, con le sue unghiette, me le strappa. Per non parlare di tante altre manie che le sono venute ultimamente, vi dico solo che associa il cibo alla pipì.
Della casa non mi importa, c'è la lavatrice e anche l'Ikea, ma è veramente triste vederla così.
Ormai non possiamo più lasciarla sola e fortunatamente non sto lavorando.
Di notte si sveglia spesso e così anche io e mio marito. Per il resto sta bene, l'appetito non le manca, scodinzola sempre, cammina volentieri e gioca ancora con gli altri cani.
Quanto mi piacerebbe togliere dieci anni sia a lei che a me!!!!
Ora passiamo alla mia ricetta, con l'abbassarsi delle temperature mi è tornata la voglia di fare il pane in casa.








































La farina di segale è molto utilizzata in Alto Adige, ora mi vengono in mente "il Paarl" e "il Schuttelbrot". Il Paarl è un pane nero tipico della Val Venosta, paarl significa coppia e infatti è una pagnotta doppia e appiattita
Il Schuttelbrot invece è un pane croccante e duro. Entrambi sono fatti con farina di segale miscelata ad altre farine.








































Questo pane è quello che preferisco per colazione. Il Paarl con burro e marmellata di fragole mi ricordano tanto le mie colazioni da bambina e ora sono sempre alla ricerca di questi sapori.








































Tipica della Val d'Ultimo è una minestra fatta con questo pane indurito e cipolle. Non riesco mai a prepararla perchè pane a casa mia non ne avanza mai, specialmente se è fatto in casa.








































Ingredienti:
200 g di farina tipo 0
300 g di farina di segale
25 g di semi di finocchio
25 g di lievito di birra fresco
70 ml di olio di oliva extravergine
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero di canna

Setacciate insieme le farine e mischiatele con i semi di finocchio.
Sciogliete il lievito in circa mezzo bicchiere di acqua tiepida e aggiungete lo zucchero, versate nella farina con l'olio e impastate bene aggiungendo acqua tiepida poca per volta fino ad ottenere una pasta soda e liscia. Lasciatela in una scodella, bagnatela con il palmo della mano e copritela con un panno.
Fate lievitare a temperatura ambiente per 3-4 ore.
Trascorso il tempo, prendete l'impasto, aggiungete il sale e impastate ancora per qualche minuto.
Mettete l'impasto nello stampo da plum cake foderato con carta forno, coprite con un panno umido e fate lievitare ancora per un paio d'ore in un luogo tiepido.
Il pane comunque avrà una lievitazione minore rispetto ad altri impasti a causa della presenza della farina di segale che contiene poco glutine.
Preparate dell'olio sbattuto con poca acqua tiepida e amalgamato a 1/2 cucchiaino di semi di finocchio.
Cuocete in forno già caldo a 200° per 40 minuti circa. A metà cottura spennellate la superficie con l'olio ai semi.








































Diciamo che questa è la mia versione casalinga del pane di segale, non ha l'aspetto della pagnotta altoatesina, ma il sapore e la bontà sono uguali.

Un bacione a tutti e buona giornata!
Sabina

37 commenti:

  1. Tenera Sabi.. questo pane è buono proprio come te. Amola farina di segale, il gusto fresco dei semi di finocchio.. mio zio mi porta spesso del pane nero dei tipi che hai descritto, lo trovo meraviglioso. E poi ti vengono sempre così soffici! Ma come fai?
    Sai, spesso penso anche io a come sarebbe bello 'tornare indietro', per rivivere e riguadagnare tempo.. eppure non si può fare. Però spesso si tende a guardare troppo il passato, perdendoci il presente: lo sai che quest'ultimo è sempre giovane? Siamo noi a renderlo vecchio, ogni volta che lo perdiamo di vista. Io ti voglio esattamente come sei, perchè è il tempo che ti ha reso così.. e ti rende splendida ogni giorno di più. Non ti dico nulla di Elsa, perchè capisco cosa provi.. la tua cucciola però è speciale sempre, anche se perde la lucidità. L'imprtante è che sia 'felice'.. che abbia appetito e che sia vivace.. poi a certe cose si guarda anche con tenerezza. Ti voglio bene, tesoro. Tanto.

    RispondiElimina
  2. Ciao tesoro..mi dispiace tanto leggere questa cosa..vorrei che tutto potesse passare..che a tutto ci fosse un rimedio...
    Il tuo pane è splendido..bacio !

    RispondiElimina
  3. Cara Sabina quanto devi essere dolce e sensibile.Dai ragione alla dolce Ely.Tutti facciamo l'errore di rimpiangere il passato senza pensare al presente che e' la cosa piu' importante ORA.Perche' se viviamo un buon presente ricorderemo con piacere il passato di domani. Un abbraccio forte forte alla Elsa e un bacione per te.

    RispondiElimina
  4. Piccola stella pelosa ... immagino come non sia facile starle dietro però adesso è il momento, ancor di più degli anni passati, di starle vicina e di farla sempre sentire bene, amata e coccolata nonostante le sue marachelle che sicuramente povera non sa nemmeno di combinare ...
    Tutti vorremmo un pò di anni in meno ed avere l'esperienza di oggi ma ovviamente è possibile solo nei sogni.
    Dobbiamo vivere al meglio il presente godendoci ogni bel momento ... e tu devi godere di ogni giornata passata ancora con la tua cara Elsa ... un domani ti ricorderai dei suoi disastri con un sorriso ed una lacrima ...
    Che meraviglia questo pane, ne sento quasi il profumo guardando le tue foto!
    Un caro abbraccio tesoro

    RispondiElimina
  5. che bello questo pane, devo provare la farina di segale, intanto mi gusto il tuo!!^_^

    RispondiElimina
  6. Povera Elsa...purtroppo invecchiare non è facile neppure per i nostri amici a 4 zampe. Per fortuna che almeno di salute sta bene, speriamo non ti combini troppi guai ;) Che bello il tuo pane...quasi quasi ci provo anche io :)

    RispondiElimina
  7. ah Sabina, lo sai che ti capisco benissimo... io avrei voluto dare tutta la mia forza al mio amore nell'ultimo periodo. era così difficile vederlo invecchiato. ma ora a distanza di 3 settimane giuste dalla sua scomparsa non so cosa darei per tornare anche a quei momenti difficili quando dovevamo seguirlo e accudirlo, ma era lì con noi a riempirci di affetto. lo so che la tua Elsa è fortunata come il mio 'Gnazz, circondata d'amore. le mando un buffetto ^__^
    Nicole

    RispondiElimina
  8. Convengo che il pane di segala è davvero speciale!
    Qui da me si usa poco...
    Mi dispiace tanto per Elsa! Ti auguro che sia solo un momento un po' così...
    A presto

    RispondiElimina
  9. Sabina capisco la tua preoccupazione, anche io con Luna che perde colpi sto malissimo quando devo lasciarla per fortuna mia mamma abita vicino e la controlla in più le fa anche compagnia , perché il giovane la agita e' esuberante ed ha sempre voglia di giocare. Però dai ha appetito e' sempre un buon segno:)
    Il tuo pane e' favoloso come te che dai tanto amore ad Elsa:)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao Sabina! Mi dispiace per Elsa ma fortunatamente la voglia di giocare non le manca! Immagino che non sia facile vedere il proprio cane invecchiare, vorremmo sempre che vivano per sempre! Ottimo il tuo pane comunque, complimenti cara !

    RispondiElimina
  11. è proprio bello e invogliante!

    RispondiElimina
  12. Sabina, ciao immagino la tua ansia di questi giorni per la tua Elsa.Vederla non più come era prima lucida e scattante, non penso sia facile. Il tuo amore nei suoi confronti è degno di grande ammirazione. Penso che in tutte le cose che fai, tu ci metta tanto amore, come per le tue ricette sempre così gustose e come per le tue foto fantastiche. Io sono nata a Trento e quando vedo queste ricette tipiche del posto, mi viene un pò di nostalgia. Ciao e tanti auguri per Elsa.

    RispondiElimina
  13. Sabi ciao! questo pane deve essere buonissimo..
    Amore Elsa, però se ha fame e la vedi felice è bene, è ancora vivace, una dura!! Dalle un baciotto da parte mia, ormai è da un pò che vi seguo e le voglio tanto bene anche io!!!
    Buona giornata
    Mari

    RispondiElimina
  14. Cara Sabina, con tutti i racconti e le foto di Elsa mi sto affezionando pure io e mi dispiace un mondo leggere che non sta proprio bene. Come hai detto tu è una fortuna che sia arrivata a quell'età per cui godiamo di ogni giorno che passa. Passando a cose più felici.. Ma sai che il pane di segale è in ASSOLUTO il mio preferito? Ne vado matta e ne mangerei a quintali.. è meglio che non mi leggo troppo la ricetta hehehe Ti mando un bacione

    RispondiElimina
  15. Ciao Sabina..mi hai fatto venire gli occhi lucidi, in un attimo sono tornata indietro, a pensare agli altri tre miei 'amici' che non ci sono più (1 gatto siamese, 1 tibetian terrier e un meticcio di pastore tedesco)e che tuttora mi/ci mancano tantissimo. Purtroppo gli anni passano veloci (troppo, per loro e per noi..) ed il loro tempo è limitato rispetto al nostro. Pensa però che Elsa sta bene, desidera giocare e voi le volete tanto bene, prendendovi cura di lei con tanta dedizione e pazienza. Purtroppo non tutti gli animali sono così fortunati.
    Questo pane è fantastico, e adoro il finocchio, proprio ieri ho fatto degli scones al finocchio (che però non sono lievitati come volevo io e che rifarò..)
    Un abbraccio forte-forte! Roberta

    RispondiElimina
  16. grazie ragazze per il vostro sostegno, so che vi siete tutte affezionate ad Elsa...più dei miei parenti....per me è come se fosse mia figlia e capisco perfettamente quello che mi ha scritto nicole....ormai viviamo in simbiosi e me la coccolo a più non posso
    un bacione a tutte e scusate se sono poco presente

    RispondiElimina
  17. Come mi dispiace per Elsa, anche i nostri amici a quattro zampe purtroppo invecchiano ed è doloroso accettarlo.
    Ma se ha ancora voglia di passeggiare, mangiare e giocare è un buon segno!
    Un bacione :)

    RispondiElimina
  18. Mi piace da morire l'aggiunta dei semi di finocchio.. chissà che profumo:) mi mancano un po' in effetti questi sapori dei monti, come forse ti ho già detto, spero di riuscire presto a tornare un po' nelle tue zone!
    Mi dispiace per Elsa invece, la nostra seconda bionda, è fortunata ad avere una brava padrona come te! Ma se non le manca l'appetito e la voglia di scodinzolare in fondo è un buon segno no?
    A presto Sabi:*

    RispondiElimina
  19. Ciao Sabina.
    Elsa mi ricorda la mia Buffy, che se n'é andata a 19 anni,nel 2006...
    Negli ultimi anni era incontinenti, e lasciavo in giro per casa dei tapettini igenici, che si comprano da Acqua & sapone.. lei andava li, a volte non riusciva e faceva per terra...Ogni tanto aveva la cistite, e via con gli antibiotici... E' l'età. Anche loro hanno dei problemi di vecchaia.. Mi fa una tenerezza.. non sanno parlare, ma sanno esprimersi con gli occhi.
    Ma Elsa è felice con te.
    La ricetta del pane è meravigliosa, prendo appunti e farò prossimamente.
    Un abbraccio a te e un bacino a Elsa.
    Thais

    RispondiElimina
  20. bello, profumato e sicuramente buono. dai un bacione alla tua Elsa, solo che ha gli animali può capire il bene infinito che gli si vuole. ciao kiara

    RispondiElimina
  21. Oh, povera cagnolona...mi spiace, per fortuna che puoi stare con lei e accudirla... Vi abbraccio

    RispondiElimina
  22. il tuo pane è bellissimo, ma per me passa in secondo piano, scusa, leggere che la tua Elisa sta così male...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. Mi spiace davvero per la tua cara Elsa
    Vi abbraccio mie dolci bionde!!!!!!

    RispondiElimina
  24. Che meraviglia il tuo pane di segale *O*, soprattutto per una come me che lo adoro: dopo averlo assaggiato per la prima volta in Germania (quello vero, quindi, non quello imbustato del supermercato) non l'ho più dimenticato :D! Ma lo sai che abbiamo lo stesso stampo da plumcake? Dell'Ikea, vero?

    RispondiElimina
  25. ...e mi dispiace tantissimo per Elsa :(! Ho anch'io un cane in casa e anche se è piccolo so come ci si sente quando sta male. Ti abbraccio forte :*!

    RispondiElimina
  26. questo pane lo devo assolutamente provare...grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  27. Che buonoooooooooo!!!! Quando sono stata a Vipiteno ho provato tantissime specialità di pane ed ho pure comperato un libro con tutte le ricette di pane dell'Alto Adige, mi segno anche la tua e proverò adoro il profumo del pane di segale!!! Un bacione

    RispondiElimina
  28. E aggiungo... Mi spiace davvero tanto per la tua cucciolotta... E' un pò come una nonnina anziana, tornano bambini :-)
    Un grattatina ad Elsa!

    RispondiElimina
  29. tesoro, immagino che tu sia davvero in pensiero per Elsa, povera!! mi dispiace.. il tuo pane di oggi sembra spaziale, bello soffice e come dici tu spalmato con una buona confettura è una colazione buona e sana!! un abbraccione

    RispondiElimina
  30. Credo che ormai ad Elsa siamo tutti affezionati! mi è dispiaciuto leggere le tue parole :-(.
    Il pane deve essere davvero buono, domano vado a cercare la farina di segale e lo preparo!
    Buona serata!
    Elisa

    RispondiElimina
  31. Dolce Sabina, purtroppo il tempo passa per tutti noi, vederlo scorrere sui nostri animali è molto triste, però dobbiamo essere felici perchè se sono arrivati ad essere così vecchi è perchè hanno condiviso tanti anni con noi e questo è bello. Credimi, con Oliver non ho potuto scegliere... avrei tanto preferito vederlo ancora più vecchio.
    Mi piace questo pane, sa di cose buone e genuine, sarebbe ottimo con un filo di burro e marmellata home made. Un abbraccio alla fantastica Elsa vecchietta :) e a te

    RispondiElimina
  32. Mi spiace x la dolce Elsa... Io amo gli animali e ne ho 4 in casa e loro sono parte integrante della famiglia... Accorgersi che qualcosa non va ci fa sentire impotenti di fronte alla vita e alla vecchiaia che è triste, troppo triste... Ma lei sente che le sei vicina e vuole solo mandarri dei segnali attraverso le sue "pazzie"... Coccolala più che puoi.
    La mia cagnolina ama il pane, io le faccio assaggiare quasi tutto ció che cucino e so che se gira la testa dall'altra parte, il mio piatto non è un granchè!!!!
    Ma questo pane si vede che è profumato e delizioso!
    Un abbraccio a voi!!!!!

    RispondiElimina
  33. Mi sono molto rattristata a leggere queste notizie di Elsa... ormai è diventata parte integrante del blog e ne parlo spesso anche a mio marito che ogni tanto si "risveglia" dalle sue cose (nel senso che ha sempre la testa fra le nuvole, o meglio tra i suoi libri) e si ricorda delle 2 bionde! Fai bene a trascurare il blog e a coccolarla, non te ne pentirai...
    Faccio anch'io il pane così, forse metto una proporzione diversa tra le due farine perché vado molto a occhio e non peso mai... mi piace il tuo tocco personale con i semi di finocchio, proverò sicuramente
    Un bacione a te ed Elsa
    Tiziana

    RispondiElimina
  34. Sabi mi ero persa questo post, ovviamente il pane è una meraviglia..
    mi dispiace tanto per Elsa, la mia adesso ha 6 anni e mezzo e non voglio pensare a come sarà tra qualche anno, mi fa troppo male.. sappi che ti sono vicina, goditi le passeggiate con lei e strapazzala di coccole da parte mia :)

    RispondiElimina
  35. mi stavo perdendo questo post (faccio fatica a starti dietro!!!) mi spiace per la dolce Elsa! mi rattrista...
    un grosso abbraccio a tutte due
    claudette

    RispondiElimina
  36. Quanto mi spiace...proprio tanto tanto, anche perchè l'ho passato anch'io con la mia gattina e ti si spacca il cuore a metà quando li vedi così, inermi, di fronte alla malattia. Speriamo che migliori, contro tutte le aspettative siamo positive. Un bacione

    RispondiElimina