le due bionde

le due bionde

martedì 22 maggio 2012

Sciroppo di sambuco

Buongiorno cari amici miei!!!!
Il mio nuovo blog "margherite, farfalle e sogni è stato un sucessone e non mi aspettavo già da subito così tante visite e commenti, grazie ancora.
Oggi ho proprio voglia di chiaccherare e di raccontarvi tante belle cose.
Inizio subito col dirvi che ho provato due ricette:
La cecina di Ilaria e Tommy del blog "Non solo piccante".
La pasta con tonno, limone e timo limone di Ileana del blog "Ribes e Cannella"
Vi consiglio di provarle perchè sono entrambe deliziose, originali e veloci da preparare.
La farina di ceci l'avevo già in casa e una sera non sapendo cosa preparare mi è venuta in mente quella cecina che tanto mi aveva colpita.
La pasta di Ileana, mi è venuta in mente al supermercato mentre pensavo: "e adesso cosa compro??? cosa preparo per pranzo???"
Ieri era una giornata un po' così, triste per tutti. Quando sono triste mi piace passeggiare da sola, anche sotto la pioggia, e pensare. Mi piace passeggiare nei campi o nel bosco con la pioggia da quando ho Elsa. Con la pioggia si sentono tutti gli odori della terra.
Avevo già fatto lo sciroppo di sambuco, solo un paio di litri perchè si conserva in frigo, ma ieri trovandomi avvolta in una nuvola di profumo, vicino ad una pianta in piena fioritura non potevo non raccoglierne i fiori. Mi sono arrampicata sulla pianta, perchè i fiori più belli sono sempre in cima e non vi dico come sono tornata a casa, bagnata fradigia, tutta graffiata e cosparsa di piccoli fiorellini (somigliano alla pastina dei bimbi a forma di stellina), sembravo una sposa, ero anche profumatissima. Questo profumo così intenso di fiori di sambuco mi ha accompagnata per tutta la notte ed è stato più piacevole del solito addormentarsi.
Sto preparando altri cinque litri di sciroppo che regalerò alla nonna di mio marito e a mia sorella.
Dopo questa mia avventura nel verde, sotto casa, ho incontrato un ragazzo senegalese che avevo conosciuto quando avevo il bar. Lasciato il bar che gestivo non lo avevo più visto e mi dispiaceva.
A quei tempi quel ragazzo vendeva  collane, accendini ecc. per poter raccimolare dei soldi da mandare alla sua famiglia in Senegal. Ricordo ancora di aver litigato con mio marito per aver regalato al senegalese il suo chiodo vecchio di pelle nera. Nel mio piccolo ho sempre cercato di aiutare questo ragazzo e ieri è stato lui a riconoscermi e mi ha fatto tanto piacere.
Sono stata in Senegal parecchi anni fa, ho visto con i miei occhi la realtà in cui vivono e quando vedo questi senegalesi nel nostro paese non riesco a ignorarli e non sopporto chi li tratta male, sono persone come noi, spesso anche meglio di noi. E' un popolo straordinario e io li amo con tutta me stessa, così come amo quella terra. Spero di poterci tornare un giorno.
Vorrei stare qui tutta la mattina a scrivere, ma il tempo corre e ho altri impegni quindi vado velocemente alla ricetta.

Ingredienti per 3 litri di sciroppo:
1 litro e 1/2 di acqua
1 kg e 1/2 di zucchero
40 g di acido citrico
15 fiori di sambuco

Fate bollire l'acqua insieme allo zucchero, togliere dal fuoco e aggiungere l'acido citrico con i fiori di sambuco.
Far riposare lo sciroppo per almeno 24 ore, passarlo al setaccio e versarlo nelle bottiglie.
Conservare in frigo oppure in una cantina fresca.




















Se volete fare questo sciroppo siete ancora in tempo per raccogliere i fiori, ma ancora per pochi giorni. Non crescono le piante di sambuco sopra i 1400 m di altitudine.
Buona giornata!
Sabina 
 p.s.: ho ritrovato le foto che avevo perso

68 commenti:

  1. Un popolo semplice e di cuore, illuminato da un sorriso ricchissimo, che offrono come se fosse il bene più prezioso. Hai perfettamente ragione. Portano il sole con loro. Purtroppo l'ignoranza è sempre in agguato: pregiudizi, cattiveria, e quant'altro..
    Il tuo sciroppo è degno dei folletti, voglio provare a farlo dev'essere squisito e incantato!
    Un abbraccio di sole, Sabina! Sei grandiosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ely, sei una poetessa, riesci sempre a esprimere al meglio quello che intendevo io.
      un bacione

      Elimina
  2. ..hai ragione, sai, anch'io non posso ignorarli, per quanto non posso sempre comprare le loro cosine, ma cerco dentro di me un sorriro per loro :)
    e quanto amo anch'io camminare mentre piove e sentire il profumo della terra e del bosco..!
    ora curioso le margherite e le farfalle (e i sogni)
    un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si nessuno potrebbe comperare collanine a tutti, ma almeno essere gentili si. E' gente che si accontenta veramente di poco, vengono qui in Italia a farsi umiliare tutti i giorni per dar da mangiare alle loro famiglie, sono veramente da ammirare.

      Elimina
  3. carissima mi fa piacerissimo che ti sia piaciuta la pasta ^^ parlando del sambuco, devo farlo anche io lo sciroppo prima che i fiori si trasformino in bacche.. però la settimana scorsa ne ho raccolto un pò per preparare una ricettina golosa, non so quando la pubblicherò ma la vedrai comunque presto ^^
    sei sempre fantastica, seguirti è davvero un piacere :)

    a presto :*

    RispondiElimina
  4. Cara Sabina,
    Ti devo raccontare questa scena che ho visto a Roma. Stavo in un autobus e vicino a me c'era un indiano, e al suo fianco una vecchia... che borbottava dicendo che voleva vedere se "questi stranieri" pagavano il biglietto .... Non c'e l'ho fatta.... Mi sono messa tra lui e lei e ho detto: Cara signora, sono straniera pure io, ma ho la pelle bianca, per cortesia, parli con me, e se ha coraggio, chieda a me se ho pagato il biglietto. Forza.......
    E lei é rimasta zitta....
    Non c'e l'ha faccio a vedere queste situazione e non fare nulla, ma perché devono umiliare queste persone, e mi sento presa in causa, perché anch'io sono straniera....
    E' soltanto questione di eleganza e educazione.... Ma quanto manca....
    In Brasile é normale aver cultura diversa... Anzi abbiamo curiosità di culture diverse.... Chi sa l'Italia diventerà più curiosa verso le altre culture??? Serve un po' di tempo...
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che purtroppo sia una mentalità troppo diffusa tra gli italiani. Quella in primo luogo di essere diffidenti e in secondo luogo di credere di primeggiare in tanti, troppi campi. Ma non è così. Siamo un popolo che fa poca autocritica.

      Elimina
    2. si noi italiani ci sentiamo spesso superiori a tutti, ma in realtà rispetto a tanti altri paesi dovremmo solo nasconderci (naturalmente parlo in generale, l'italia è fatta anche di tanta brava gente)

      Elimina
  5. Le tue parole mi hanno toccato, soprattutto le ultime. E' bello sapere che c'è gente che apprezza anche i nuovi popoli e non c'è solo gente che vuole rimandarli al loro paese. Nessuno è del paese in cui vive, dovremmo mettercelo in testa.

    Per il tuo blog non avevo dubbi, ormai sei diventata una star nei blog :) e ci credo bene! Invidio quasi tutti i tuoi commenti :) io faccio fatica ad arrivare a 10! Ahahah

    Devi assolutamente passare sul blog, c'è una novità che purtroppo non ho potuto raccontarti prima :)

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  6. Ho anche io lo sciroppo appena fatto, ma ancora non scarico le foto neanche io, la ricetta è simile,in più ho fatto sterilizzare le bottiglie dopo averle riempite.

    Concordo con Marco nessuno è del Paese in cui vive e, aggiungo, tutto il mondo è paese .

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lavo prima le bottiglie nella lavastoviglie così sono sterilizzate

      Elimina
  7. Mmm, quanto mi piace lo sciroppo di sambuco! E mi è piaciuto leggere anche il racconto sul tuo amico senegalese... Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. dello sciroppo di sambuco ne parlavo giusto domenica con mio marito! si è "offerto" di raccogliermi i fiori :-)

    quindi utilizzerò questa ricetta.
    dell'altro blog non sapevo! vado subito a curiosare ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bravo tuo marito, in effetti raccogliere i fiori in alto è un po' difficile

      Elimina
  9. Cara Sabina che belle parole...non ti dico quanto sconforto quando successe quella strage vicino casa mia, qualche mese fa, in cui vennero uccisi quei due ragazzi senegalesi da quel pazzo razzista. Adesso c'è una lapide che li ricorda. Sono stati giorni tristi, in cui però i fiorentini hanno dimostrato estrema solidarietà nei confronti della popolazione senegalese.
    Le donne senegalesi, così come molte altre africane, sono donne fiere che dimostrano forza di spirito e capacità di affrontare le difficoltà, sempre.

    Per il tuo blogghino nuovo te lo meriti, te l'ho detto, è solare e vitale.
    Buona giornata, con un sorriso :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in Senegal comandano le donne, gli uomini fanno lavoretti tipo il sarto, strano vero???

      Elimina
  10. Ti ho mandato un'email... ma non ricordo se mi sono firmata ^_^!!!

    RispondiElimina
  11. Lo faccio da anni ma non faccio lo sciroppo, ne altera il sapore (forse l'avrai già visto nel mio blog,è una delle ricette più cliccate) , Ma è soltanto questione di gusti...qui i fiori sono ancora belli rigogliosi e so di trovarli in Austria, questa stagione strampalata ha prolungato la fioritura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, vado a vedermi subito il tuo

      Elimina
  12. Adoro il sambuco, non vedo l'ora che fiorisca bene anche qui che lo faccio anche io :-) Manca poco ormai!!! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è ancora fiorito da te?? qui sta quasi sfiorendo

      Elimina
  13. Io aaamo lo sciroppo di sambuco, per me non è estate senza <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. conoscerai allora anche l'Hugo????

      Elimina
  14. Oh cara sabina..il tuo nuovo blog mi è piaciuto tanto e aspetto il secondo post...intanto ancora complimenti!!!!!!!!!!!
    E per lo sciroppo trovo bellissima l'immagine di te bagnata e profumata mentre raccogli questi splendidi fiori e che bella fine che hanno avuto...Ma sai che io non l'ho mai assaggiato e aspettavo proprio che ritrovassi le tue foto per vedere che tipo di fiore è.....
    Un bacione dolce ragazza
    e se già immaginavo la tua sensibilità oggi ne ho avuta conferma!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei carinissima Renata, come farei senza di te????

      Elimina
  15. Mamma mia quanti bei post mi sono persa Sabina! Mannaggia il tempo che manca. E tu lo sai che io mi incanto a leggere non mi piace passare tanto per dire qualcosa ... Lo sciroppo di sambuco deve essere straordinario. Anzi se te ne avanza un po' lo accetto volentieri... ehehehehe.... E anche io quando andavo con il mio cane al mare mi piaceva passeggiare anche sotto la pioggia, con tutti gli odori che si sprigionavano. Bei tempi!!! Devo sbirciare bene la tua ricetta dei biscotti al burro di arachini e quella marmellata... mmmhhh deliziosa! Bacione cara e naturalmente zampetta alla mia amica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si purtroppo il tempo manca anche a me e non riesco a seguire tutti come vorrei, o scrivo, o commento, o rispondo ai commenti, tutto non riesco a farlo ogni giorno.
      Elly ti ho mai chiesto se pensi di prendere un altro cane???Lo so è un argomento molto delicato e ognuno reagisce in modo diverso alla perdita del proprio cane. A me già adesso tutti mi chiedono se prenderò un altro cane, ma sinceramente è una domanda alla quale ancora non voglio e non so cosa rispondere

      Elimina
  16. ok, questo fine settimana farò sciroppo, se sono quasi fuori tempo massimo ... magari piove ... complimenti per il nuovo post !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma da qualcuno, leggendo i commenti, non è ancora fiorito

      Elimina
  17. Anche io non sopporto chi tratta male questi ragazzi che ti si avvicinano sempre con un sorriso. Se non ti interessa la merce che vendono lo puoi dire gentilmente!
    Devo dire che mi dispiace vederli vendere cianfrusaglie, con le doti di simpatia che hanno meriterebbero molto di più!

    Devo ancora andare a vedere il tuo secondo blog! Ma a causa del lavoro di fine anno scolastico ho dovuto diradare le mie visite a tutti i bellissimi blog che seguo.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara eli, ne so qualcosa della fine anno scolastico

      Elimina
  18. Bellissimi i fiori di sambuco e mio marito che l'ha assaggiato in montagna , dice che lo sciroppo è buonissimo!!!Ciao, buona serata..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sono molto belli e profumano tutta la casa, lo sciroppo è molto dissetante in estate

      Elimina
  19. Che buono lo sciroppo di sambuco! Qui vicino ho vari alberi, in piena fioritura, e in genere raccolgo i fiori per essiccarli e mischiarli al tiglio. Viene fuori una tisana favolosa che è un toccasana quando hai la febbre!
    Ora che ci penso ancora non li ho raccolti quest'annoO.o
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai la tisana!!!! voglio farla anche io, chissà che buona

      Elimina
  20. questo sciroppo deve esser super! Dove lo trovo il tuo nuovo blog? Non sono mai stata in Senegal ma dal tuo racconto sono stimolata ad andare laggù! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bellissimo il Senegal, io sono stata in Casamance al confine con la Guinea Bissau, siamo andati senza tour operator e ci siamo trovati benissimo

      Elimina
    2. Silvia il mio blog si chiama margherite farfalle e sogni e lo trovi nel mio elenco blog oppure cliccando sul mio profilo

      Elimina
  21. ma questo sciroppo è interessantissimo assolutamente da preparare e da provare complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provalo Giovanna perchè merita veramente

      Elimina
  22. Si si.. sara' davvero buono...lo provero' senz'altro!!!ciao biondona!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non conosci il gusto puoi anche comperarlo già fatto per provare

      Elimina
  23. Che bel post Sabina, sei una donna così piena di amore e di cose da dare ! Anche io cerco di aiutare chi ha bisogno..è una cosa che sento dentro, e quando vedo le persone in difficoltà mi scatta qualcosa dentro. Quando mi sento giù, anche io ho bisogno di camminare e stare sola..ho bisogno di lasciare la mia mente libera di andare un pò dove vuole. Le tue foto sono meravigliose, e ti confesso che non ho mai assaggiato il sambuco...ma qui credo di non averlo neanche mai visto, un pò come il rabarbaro :)Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa vuoi cara, qui abbiamo tutte cose da tedeschi. lo vendono anche all'ikea lo sciroppo di sambuco, ma te lo sconsiglio, potresti rimanere scioccata hahahaha. E' bellissimo anche il tuo post, trasmette tanta fiducia verso il futuro ed è proprio quello che serve adesso, abbiamo bisogno tutti di credere in qualcosa in un futuro migliore. Anche io oggi sono felice perchè finalmente ho concluso una cosa burocratica che si trascinava da tempo, robe di avvocati, notai ecc quindi ti puoi immaginare

      Elimina
  24. mi incuriosisce il tuo sciroppo!!! da provare...e ora corro al tuo nuovo blog....baci!

    RispondiElimina
  25. Ciao Sabine,
    Per sciroppi tempo freddo e piovoso sono i benvenuti per la loro
    ricetta è refescante meraviglioso immaginare il gusto dello sciroppo.
    Le foto sono bellissime!
    baci ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao andrea questo sciroppo è buono in estate allungato con acqua fresca

      Elimina
  26. Pensa che l'ultima volta che sono andata da ikea ero tentata ad acquistarlo! Sicuramente il tuo è migliore... adesso mi metto in caccia di fiori...
    Bacioni
    Tiziana
    PS: dovresti mettere un link nella tua home page che colleghi al nuovo blog, così è più facile trovarti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sto arrivando piano piano anche ai link, sono lenta io con la tecnologia
      no ti prego no quello dell'ikea è meglio di no, sembra petrolio

      Elimina
  27. Io lo adoro!!!! D'estate freddo con il ghiaccio, se trovo ancora qualche fiore lo provo a fare :-) Un bacione
    Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo conosci l'Hugo?? con prosecco, acqua minerale, ghiaccio, sciroppo di sambuco e menta......buonissimo come aperitivo

      Elimina
  28. Mamma mia Sabi..in questo periodo sono di stracorsa e non riesco nemmeno piu a rispondere al mio blog!!!!Cerco di passare almeno nei vostri!!!Qui i fiori di sambuco sono pressocchè passati ahimè, sennò ne avrei fatto ancora!!!è squisito e vorrei provare anche la tua ricetta...anche io uso bottiglie lavate in lavastoviglie o in accqua bollente e aceto..è sufficiente non c'è bisogno di sterilizzare ultieriormente!! Bellissime foto!!!!! Un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Yrma, io ne ho fatto troppo e ora non so più dove metterlo

      Elimina
  29. mai assaggiato lo sciroppo di sambuco! me lo farai provare ^___-
    E i fiori sono troppo belli!!!
    Piace tanto anche a me cammincare circondata dalla natura, mi dona carica e serenità, il tempo per farlo da sola ormai non c'è più, ma con i bambini è sempre piacevole, anche loro amano stare il mezzo al verde e sono felice nel vedere di avere trasmesso a loro l'amore e il rispetto per l'ambiente che li circonda.
    Sai per i Senegalesi e a tutti gli altri immigrati provo tanta ammirazione e stima. In Italia si fa di tutta un erba un fascio, basta che un immigrato compia un reato e tutti sono dei delinquenti (e noi Italiani siamo dei santi? mica tanto!!!! porc....), ma non pensiamo mai alle loro situazioni personali : persone che abbandonano le loro famiglie, spesso giovani moglie e figli piccoli che non posso vedere crescere, le loro tradizioni e culture. Io ci penso sempre, forse perchè sono stata un immigrata anchìio in terra d'Irlanda ma per motivi di studio e con soldi in tasca e senza dita puntate contro perchè marocchina o africana. E' stato abbastanza difficile anche per me che ero un immigrata privilegiata, non riesco pensare come si possano sentire loro in un paese dove non sono ben visti (non da tutti fortunatamente!)e per questo li ammiro!!!
    (scusa il poema, ma i tuoi post danno sempre molti spunti su cui scrivere parole su parole.....ecco è colpa tua!!! ihh ihhh )
    erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se riesco a conservarlo te ne tengo una bottiglia, ma non ti prometto niente perchè devo tenerlo in frigo perchè la mia cantina non è fresca
      ma non ti devi scusare mi piace leggerti e fare due chiacchere con te

      Elimina
  30. Mi capita di incrociare un ragazzo senegalese tutte le settimane nel parcheggio del super quando vado a fare la spesa. Sempre allegro, sempre sorridente, tanto che a volte mi sento pure in colpa per il mio umore cupo magari dovuto ad una stupidaggine quando potrei forse avere molte più ragioni di lui per essere felice. E mi si stringe il cuore a pensare all’ingiustizia che c’è nel mondo, chi tanto e chi niente, chi nuota nell’oro e chi non sa come tirare a fine giornata.
    Quello sciroppo di sambuco credo resterà un miraggio per me, ma potrei anche girare la ricetta alla mamy visto che lei tutti gli anni è di marmellata saprebbe dove trovare anche i fiori. Dev’essere una favola, mi ispira davvero tanto. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io praticamente ho il mal d'Africa e se potessi gli aiuterei tutti, ma purtroppo non si può

      Elimina
  31. Magari potessi assaggiarlo!Dev essere bguonissimo!Un bacione,carina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao lenia, avrai sicuramente tante altre cose buone

      Elimina
  32. interessante questo sciroppo!!ma che gusto ha? e con cosa lo si accompagna di solito? un bacione grande!!
    ps. anch'io adoro passeggiare con la pioggia, e anche sentire il suono della pioggia...mi rilassa molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha il gusto di zucchero e limone aromatizzati da questo fiore molto dolce e lo bevi allungato con l'acqua come gli altri sciroppi

      Elimina
  33. Ciao Sabina, lo sciroppo di sambuco è una delle bevande più dissetanti che abbia mai bevuto. I miei genitori vengono spesso in vacanza dalle tue parti e ne fanno sempre scorta! Grazie della tua ricetta, da provare!

    RispondiElimina
  34. Buonissimo l'Hugo! L'ho scoperto per caso e mi ha conquistato. Certo con il tuo sciroppo di sambuco hand made dev'essere ancora meglio! ;D
    Condivido in pieno quello che dici. Son convinta che viaggiare, conoscere altre persone e culture diverse (anche culinarie!) sia fondamentale. Siamo tutti un po' "stranieri", abbiamo gusti ed abitudini diverse dal nostro vicino di pianerottolo. Solo quando sei lontano da casa capisci cosa vuol dire. Ti confronti con altre realtà, le fai un po' tue e mantieni strette le buone abitudini di casa tua, ti arricchisci!
    Mai come in questi giorni difficili per l'Emilia Romagna, mi sento legata a questa regione e mi fa bene al cuore vedere come comunità venuta da tanto lontano siano solidali e vicine alle popolazioni colpite!
    Un abbraccio multiculturale
    Chiara di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina