le due bionde

le due bionde

lunedì 13 febbraio 2012

"Schlutzkrapfen" mezzelune tirolesi con ricotta e spinaci























Ciao carissimi lettori,
prima di iniziare a scrivere un post penso sempre a quello che vorrei raccontare, ma poi appena scrivo il titolo mi dimentico e mi sta succedendo anche adesso.
Volevo raccontarvi dell'emozione che ho provato guardando le foto del viaggio di Irene del blog "Valdirose", volevo parlarvi di mia nipote, di S. Valentino, dei miei proggetti per il futuro, della mia rinascita all'inizio della primavera.
Argomenti ce ne sono sempre tanti per fortuna, ma il senso di quello che vi voglio dire è che la mia mente non è mai a riposo. A volte vorrei fermarmi un attimo e riuscire a non pensare.
In questo periodo mi sto nutrendo di fantasie, di sogni, ma ogni tanto vorrei riuscire a vivermi tranquillamente la vita reale.
Nonostante i miei sogni, credo fermamente che bisogna essere felici per quello che si ha e non tristi per quello che si vorrebbe avere.
Gli anni volano e vorrei riuscire a vivere più intensamente il presente, ma finisco sempre nel fantasticare sul futuro.
Meglio tornare a qualcosa di concreto: la mia ricetta.
Sembrerebbero dei normali tortelli con ricotta e spincaci, lo pensavo anche io fino a poco tempo fa.
Mi sono accorta solo ultimamente che la pasta è fatta con farina di segale e che nel ripieno c'è anche la cipolla e l'aglio.












































Normalmente si mangiano conditi con burro fuso, parmigiano ed erba cipollina.
Domenica è venuta mia nipote a pranzo e ho voluto provarli con un semplice sugo al pomodoro, beh.......non erano niente male!
Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta:
150 g di farina di segale
100 g di farina bianca
1 uovo
1 cucchiaio di olio
1 pizzico di sale
acqua quanto basta (50-60 ml circa)

Per il ripieno:
300 g di spinaci freschi
1/4 di cipolla tritata finemente
1/2 spicchio d'aglio tritato
100 g di ricotta di mucca
1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato
1 cucchiaio di erba cipollina tritata finemente
1 pizzico di noce moscata
sale e pepe
burro o olio d'oliva
Preparare la pasta mescolando le due farine, l'uovo, l'olio, il sale e l'acqua. Impastare il tutto omogeneamente e far riposare la pasta coperta per 30 minuti.

Lavare bene gli spinaci e cuocerli in una casseruola capiente con pochissima acqua e il coperchio, devono cuocere con il vapore. Strizzarli e tritarli finemente.
Rosolare la cipolla e l'aglio in poco burro e aggiungere gli spinaci facendoli insaporire qualche minuto a fuoco vivo.
Aggiungere la ricotta, il parmigiano e l'erba cipollina. Condire con la noce moscata, il sale, il pepe e mescolare bene.






















Stendere la pasta ottenendo una sfoglia sottile.
Ritagliare con una formina rotonda e liscia (io ho usato un bicchiere) dei cerchietti di pasta del diametro di 7 cm.
Posare con un cucchiaio il ripieno al centro di ogni dischetto.
Bagnare leggermente il bordo con dell'acqua (io non l'ho fatto) e piegare la pasta dando la forma di una mezza luna. Premere con le mani o con una forchetta i bordi della pasta.
Cuocere gli "Schlutzkrapfen" in acqua salata per 3-4 minuti, scolarli delicatamente e disporli sui piatti. Cospargere di parmigiano, versare sopra il burro fuso e poi l'erba cipollina.
Ne ho preparati in abbondanza e li ho congelati. Al momento della cottura basta buttarli nell'acqua ancora congelati e rimangono ottimi.

Buon pomeriggio!!!!
Sabina

54 commenti:

  1. Semplicemente stupendi....che fame *_*
    sembrano (e saranno) buonissimi...belli belli....brava!!!

    RispondiElimina
  2. Ma sono splendidi, sai che leggendo i tuoi post imparo un sacco di piatti della cucina tirolese, che è veramente golosa! Grazie!Baciii!

    RispondiElimina
  3. quando ho visto il colore della pasto ho pensato subito al grano saraceno, invece mi ci trovo la segale.. interessante! beh.. il ripieno..buonissimo!
    brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisa, tu pensa che l'ho appena scoperto che quelli autentici vanno con la farina di segale......non si finisce mai d'imparare.

      Elimina
  4. super buoni Sabina complimenti, li asseggerei volentieri .baciotti maria.....ah bellissima la tua alzatina con la torta , lo sai che ne vado matta....

    RispondiElimina
  5. riesci a esprimere così bene i tuoi sentimenti, un po' ti invidio :-)
    buonissime queste mezzelune! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu dici??? a me sembra invece di non sapermi esprimere

      Elimina
  6. hai ragione: meglio gioire per ciò che si ha! sono pienamente d'accordo con te.
    mi piacciono questi ravioli, particolari e chi sa che buoni :-P
    complimenti e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Betty a volte vorrei solo godermi l'attimo

      Elimina
  7. E come poteva mancare l'aglio in una ricetta "tedesca" :D
    Se è vero che è antiossidante dopo questi 6 mesi non mi ossiderò più :D
    Un bacione, Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  8. Concordo sull'essere felici per quello che si ha, ma non bisogna mai chiudere il cassetto dei sogni!
    Detto questo, oggi è il mio primo giorno di dieta... ho una fame "nervosa" e queste meraviglie non mi aiutano! Se penso che mi aspetta lo yogurt bianco tra un pò... che tristezza e "che fridd" che sarebbe che freddo (ma si era capito anche in napoletano vero?)
    Meno male che non ho detto alla nutrizionista che viaggio per blog... altrimenti mi tagliava anche le calorie visive!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai non esagerare con la dieta, basta stare un po' attenti e muoversi di più......immagino che a te il movimento non manchi con il piccolo

      Elimina
  9. Stupendi! :) Anch'io non vedo l'ora di arrivare a casa per iniziare ad impastare un po'! NOn vedo l'ora di far correre le mie mani secondo il mio cervello e non secondo "obblighi" :)
    Per quanto riguarda quel che dici, ti capisco benissimo.. A volte ripenso alla famosa poesia di Leopardi Il sabato del villaggio e credo che siamo un po' tutti così. Spendiamo più tempo a pensare al futuro e a quello che vogliamo succeda che a goderci il proprio attimo. E persino io in questo commento sto pensando a quanto vorrei impastare per i cavoli miei invece di godermi questa scuola militare.. Be', me la godo lo stesso! :)
    Un abbraccio
    PS: Come sta Elsa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elvira pensiamo troppo in avanti, cerchiamo di viverci l'attimo.
      Elsa sta molto meglio ed è più viziata che mai......le sto facendo dei biscottini al formaggio.......lei non capisce più niente perchè sente un odore pazzesco

      Elimina
  10. Grazie per questa ricetta !La provero' sicuramente. Mi piace molto la combinazione ricotta e spinaci. Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piace molto ricotta-spinaci, anche sulla pizza

      Elimina
  11. BRAVISSIMA!
    MI HAI FATTO VENIR VOGLIA DI FARLI.
    UN BACIO

    RispondiElimina
  12. bella ricetta, non si può essere sempre con i piedi per terra, è bellissimo fantasticare sul nostro futuro. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che io fantastico sempre e ogni tanto dovrei mettere i piedi per terra

      Elimina
  13. Che belli!!! E chissa' che buoni!!! Molto particolari con la farina di segale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Arianna, li ho sempre fatti con la farina bianca e sono altrettanto buoni, quella di segale li rende forse un po' più rustici

      Elimina
  14. Parole sagge le tue e nelle quali ci rivediamo tante di noi..a volte la mia mente sembra una centrifuga.Ma giuro che ora l'ho fermata,è rimasta bloccata dinanzi a queste foto..bellissime e che parlano della bontà di questa pasta!!Un bacio cara Sabina!!

    RispondiElimina
  15. Sai che mio marito me lo ripete spesso....dice che io sono troppo proiettata nel futuro e che dovrei concentrarmi molto di più sull'oggi.... perché è questo il momento!!!! Ma io continuo a sognare e a divagare senza freno quindi cara Sabina ....sei in compagnia! Buoni i ravioli,la pasta con la farina di segale la voglio provare e conditi con il pomodoro devono essere una favola!!!!! Una buona serata ragazza!!!! e continua a sognare...cenerentola non faceva altro e Rosa canta sempre quella canzone...i sogni son desideri....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche mia nipote che ora ha già 15 anni guardava sempre cenerentola e cantava quella canzoncina.....un bacione a Rosa

      Elimina
  16. A parte che i tuoi Schlutzkrapfen sono assolutamente divini!!!!!bellissimi da vedere e..golosissimi da mangiare!!!a me piacciono davvero tanto!trovo però che i ristoranti altoatesini li propongano difficilmente, sbaglio? Beh adesso che ho la tua ricetta mi sa che faccio prima a prepararmeli:-) E ....beh, io sono un po' come te. Ho spesso la testa fra le nuvole, mi pice fantasticare, sognare ad occhi aperti...certo, i sogni sono il motore della vita però come dice Osho: vivi il presente; il passato non tornerà ed il futuro ancora non c'è. Mi ripeto questa massima per capire che, in fondo, bisogna vivere e goderci ciò che abbiamo. Un bacio a le mie due bionde preferite ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma guarda quando lavoravo in Hotel facevo spesso gli schlutzkrapfen per gli ospiti, quelli già pronti ovviamente, nei ristoranti effettivamente li vedo poco
      ....eh si bisognerebbe viversi il presente, ma una vita senza sogni non è vita

      Elimina
  17. Buoni buoni buoni!! bellissimi e buonissimi!
    Buona settimana ^^

    RispondiElimina
  18. brava ci vuole tanta passione per prepararli e i tuoi sono splendidi

    RispondiElimina
  19. Intanto ti ringrazio di cuore per il tuo sostegno! Poi i tuoi ravioli sono buonissimi e il condimento con il pomodoro lo preferisco al burro:-) quando scrivi i post certe volte mi rivedo anche qui dovremmo essere felici per ciò che abbiamo e non tristi per ciò che non riusciamo ad avere ... Ne sono consapevole anche io ma e' così difficile... Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  20. ..... mi ripeto??? adoroooooooo gli Schlutzkrapfen e ordino quasi sempre questo primo quando vado a mangiare in qualche Buschenschank (l'alternativa sono i canederli!!).
    Oggi pomeriggio ti ho pensata... stavo passeggiando sotto i portici e ho visto,sia da Zimmermann che da Zara, dei piatti in svendita moooolto carini e adatti a qualche tuo servizio fotografico... forse prima o poi il tuo sogno della grande cucina si avvererà e allora potrai fare spese folli in qualche negozio di casalinghi!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, devo proprio farmi un giro a Bolzano, un tempo ci venivo spesso perchè avevo delle amiche e mi piaceva portare Elsa a correre sul Talvera. Ora siamo diventate pigrone
      baci

      Elimina
  21. Caspita che bontà! Adoro la pasta ripiena ma l'ho preparata in casa una sola volta, mi piace anche la farina di segale nell'impasto, mi piace tutto tutto, e per la mente che corre... anche per me è così ma mi piace molto la frase che bisogna essere felici per quel che si ha e non piangere per quello che si vorrebbe avere....
    Il pollo che ho messo nella torta salata è affettato, cioè come il prosciutto ma è pollo, già cotto :-) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma pensa....non sapevo ci fosse anche il pollo affettato, ho sempre visto solo il tacchino

      Elimina
  22. Perfetti!!!! Anche perchè io adoro il pomodoro, quindi conditi con un buon sugo sono certa li adorerei!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente anche a me piacciono di più con il sugo al pomodoro

      Elimina
  23. sono bellissimi!! assolutamente perfetti, davvero ben eseguiti!

    RispondiElimina
  24. Allora ce ne sono anche per noi visto che li hai congelati... possiamo passare per un bel piatto di mezzelune!!
    Voglio proprio provare questa pasta fresca, con la farina di segale devono essere buonissimi. Con quei bellissimi primi piani che hai fatto mi metti una voglia di mettermi a impastare... sei sempre bravissima!!!

    RispondiElimina
  25. Mamma santa!Che bonta!Complimentoni,carina!!!

    RispondiElimina
  26. Ma quanto sei brava....la tua nipotina sarà stata sicuramente entusiasta....
    volevi sapere il mio menù S.Valentino: Paccheri con astice e Mousse di cioccolato.....Notte claudette

    RispondiElimina
  27. Ciao Sabina! i tuoi ravioli così invitanti mi hanno fatto ripensare alle tante vancanze passate in Alto Adige.. che nostalgia per quei posti meravigliosi e per la vostra cucina che adoro! bellissime le foto rendono proprio bene la ricetta! baci a te e Elsa! si sta riprendendo bene, vero?

    RispondiElimina
  28. che buoni questo ravioli!! quando vengo in Alto Adige ne faccio grandi scorpacciate, solitamente si trovano negli agriturismi (non ricordo come si scrive il nome in tedesco, troppo lungo!). Ricordo l'ultima volta che li ho mangiati l'estate scorsa, "nuotavano" in un mare di burro al gusto di panna tanto era buono!.....Che delizia!!! Non mi sono mai accorta che l'impasto contiene la farina di segale!
    Quanto ai sogni, io ho un solo sogno: trovare la casa dei miei sogni in montagna o in campagna! PEr il resto le tante cose che mi frullano per la testa sono idee da realizzare, progetti....Sai Sabina, io non credo che chi sogna viva male il presente, anzi i nostri sogni, i nostri progetti sono uno stimolo, una carica per vivere con entusiasmo il presente con la consapevolezza o la speranza che nel futuro ci aspetta qualcosa di bello ....
    un bacione
    Erica

    RispondiElimina
  29. Noi donne abbiamo spesso la necessità di programmare e di pensare al futuro...è bello sognare, ma a volte il presente scorre e neanche ce ne accorgiamo! :) Interessantissima la presenza della cipolla e dell'aglio nel ripieno! Sono bellissimi!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  30. Anche io stasera preparerò pasta fatta in casa....delle lasagne vegetariane con sopra dei cuoricini che farò con le verdure o il formaggio... devo decidere... è o no la giornata dei cuori ?

    Che bello scoprirvi . Anche io ho da poco aperto un blog, non di cucina ma un blog in generale sul biologico e il naturale e l'ecologico e gli animai e la natura ... Io adoro i cani, ne ho 3 , un biondino, una moretta e un rossiccio...non mi son fatta mancare niente. la foto del rossiccio è già stata postata sul blog ...

    http://shesaidgreen.com/un-cappotto-su-misura-per-il-mio-cane/

    ... siete bellissime e biondissime :) , fate cose bellissime e io lo dico sempre: chi ha un cane impara a guardare il mondo con occhi diversi.

    RispondiElimina
  31. Ahhhhh, quanto mi picciono, ne faccio scorpacciate quando vengo in tirolo, sono bellissimi Sabina, complimenti!!!

    RispondiElimina
  32. Li adoro!!! E mi piacciono le tue considerazioni sulla vita che condivido a pieno. Un abbraccio. Sabina

    RispondiElimina
  33. Ciao sono Lia, una che ama la montagna e soprattutto solo le vostre ..almeno due volte all'anno sono nelle vostre zone meravigliose e adoro questi ravioli che mangio nei rifugi .Vedendo le tue ricette altoatesine mi viene davvero una nostalgia per i vostri paesaggi meravigliosi e cosa c'è di più bello che gustare il panorama dalla veranda un bel rifugio con davanti un piatto di schluzkrapften? Ciao Lia e complimenti per il blog davvero raffinato Brava! Sono diventata tua follower ciao

    RispondiElimina