le due bionde

le due bionde

venerdì 2 dicembre 2011

Strudel di papavero

Buongiorno amici!!!!!!
Come avrete notato ci sono grandi cambiamenti in vista per quanto riguarda il mio blog.
A quasi tutti voi piacevano i quadretti laterali, ma io avevo voglia di cambiare. Per non cambiare troppo drasticamente ho messo queste foto, molto rustiche, che ho fatto al mercatino di Natale di Merano.
Non so se capita anche a voi, ma ci sono periodi della mia vita in cui ho voglia di colore, altri in cui il colore e la confusione mi disturbano.
E' così anche casa mia, a volte molto colorata con cuscini, quadri, fiori ecc.....altre volte completamente bianca e vuota.
Mi rendo conto di aver tolto personalità al mio blog e cercherò di recuperare almeno con le ricette.






















Per questo strudel ho preparato una pasta al lievito.

Per circa 500 g di pasta:

ingredienti per il preimpasto:
20 g di lievito
1 cucchiaio di zucchero
100 ml di latte

ingredienti per la pasta:
300 g di farina
20 g di burro fuso
30 g di zucchero
2 uova
1 bustina di zucchero vanigliato
1 presa di scorza di limone grattuggiata
10 ml di rum
1 pizzico di sale

Preparare il preimpasto, la cosidetta "biga", sbriciolando il lievito, unendo un cucchiaio di zucchero e il latte. Tutti gli ingredienti devono essere tiepidi.
Far riposare il composto per 15-20 minuti al coperto a temperatura ambiente.
Impastare tutti gli altri ingredienti a questo composto e far nuovamente riposare per altri 20 minuti coperta.























Ripieno per uno strudel:

100 g di papavero macinato
100 g di pane grattuggiato
1 presa di scorza di limone grattuggiata
100 g di zucchero
180 ml di latte bollente
3 cucchiai di rum
30 g di uvetta
1 uovo per spennellare
Mescolare il papavero con il pane e la scorza di limone, aggiungere il latte e lo zucchero e mescolare.
Unire il rum e l'uvetta.
Stendere la pasta, spalmare il ripieno e arrotolarla.
Spennellare lo strudel con l'uovo sbattuto, inciderlo diagonalmente e farlo un po' riposare.
Cuocere in forno a 170° per 35 minuti.
La pasta al lievito non va cotta in forno a presa d'aria.


Buon fine settimana!!!!!
Sabina & Elsa

26 commenti:

  1. Sabina, a me piace molto anche così...e anche lo strudel!!! Un bacio e buon week end!! Un grattino a Elsa!! Ciao

    RispondiElimina
  2. mi piace tantissimo il tuo nuovo look!!!
    e questo strudel lo DEVO assaggiare assolutamente, è stupendo! ma elsa ne sta elemosinando un pezzettino???
    buon venerdì, un bacio
    p.s.: guarda che ti aspetto per il recipe-tionist, mi farebbe molto piacere se tu partecipassi!

    RispondiElimina
  3. Ma è buonissimo e molto particolare!!!Bacioni e buon WE!

    RispondiElimina
  4. Anche il nostro blog riflette noi stesse...come la nostra casa accoglie e da l'immagine di noi
    io amo anche questa versione dolce e d'attesa...
    e amo questo strudel profumato e caldo e accogliente come te
    Un bacio Sabina
    anche alla tua Elsa

    RispondiElimina
  5. E' giusto assecondare il proprio istinto...a me il tuo blog piace comunque molto, anche con il vestitino nuovo!
    Molto particolare questo strudel...mi incuriosisce molto! Ti abbraccio Sabina!

    RispondiElimina
  6. RAGAZZE siete dei tesori e la vostra approvazzione mi carica moltissimo......ne avevo bisogno......grazie e un bacione a tutte

    RispondiElimina
  7. Mi piace questa nuova grafica, ed anche questo strudel originalissimo! Buon w.e. :*

    RispondiElimina
  8. Sabina mi attira da matti questo strudel, hai sempre ottime idee innovative!! Anche la nuova grafica mi piace!!
    Un bacione e buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  9. ELISA E MARIANGELA sono in un momento di confusione totale, non so più che impronta voglio dare al mio blog, non mi piace nulla, mi piacciono solo i blog degli altri.
    Stò diventando pazza?????

    RispondiElimina
  10. Questa è una ricetta nordica che volevo provare da tantissimo tempo, merci...
    e lo sai, io amo le linee pulite e i fondi chiari quindi mi piacciono questi cambiamenti :)

    RispondiElimina
  11. ricetta bellissima !!
    Non hai tolto stile al tuo blog , insomma sei sempre tu !! io lo trovo carino anche così e quelle foto fanno proprio festa ...
    per i colori .. lo dici a me ?'io sono stata per anni in una casa pienissima di quadri , con il lavoro che facevo era ovvio !! (restauratrice) .. sai alle volte mi prendeva una fissa per il periodo barocco con i suoi colori e vesti svolazzantgi , altre volte con il futurismo ,altre con la bellezza dei colori di Franz marc , Cezanne e via dicendo ... adesso chi vede casa mia non immagina nemmeno quale sia il mio mestiere .. credimi non c'è un quadro in tutta la casa !!

    Baciuzzi tesoro .

    RispondiElimina
  12. hai sempre idee strepitose e non è da tutti buona serata

    RispondiElimina
  13. This looks absolutely amazing! If I were your doggy I would be looking for even one crumb and quickly gobble it up!

    RispondiElimina
  14. Che bello questo strudel!! All'inizio pensavo avessi fatto apposta a fare l'onda di farcia al papavero! ahah sei troppo avanti :)
    Blog bellissimo, mi piacciono molto le foto sopra, forse un po' biancuccio no? Anche se, vedendo il mio casino, non ho diritto di parola .))

    Bacioni, Elsa stupenda!

    RispondiElimina
  15. No!!! i quadretti......mi mancano!!!
    Comunque buono questo strudel !!!!
    Bacioni. Claudia

    RispondiElimina
  16. Lo adoro! A breve pubblicherò anche io un rotolo al papavero, ho già post e foto pronti, la mia versione però è diversa, proverò anche la tua! :)

    RispondiElimina
  17. ELVIRA E CLAUDIA non disperate, non rimarrà così il mio blog, al momento sono in fase creativa

    MAU sono curiosa di vedere la tua versione di strudel al papavero

    RispondiElimina
  18. Mi ci catapulterei immediatamente nella tua splendida città! Mi piace molto il vestito nuovo del tuo blog. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Buonissima questa tua versione di strudel,molto originale!Elsa è un'amore, mi piace molto,deve essere molto tenera, complimenti!Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  20. hai ragione anche a me piace cambiare non amo le cose statiche hai fatto bene.....e buono lo strudel, uno dei miei dolci preferiti buona notte maria

    RispondiElimina
  21. Prima lo stinco e poi lo strudel...come mi siederei volentieri alla tua tavola...buon we...a presto, ciao.

    RispondiElimina
  22. Quanto mi piace lo strudel!!! E' anche uno dei dolci preferiti del mio papà (dopo la zuppa inglese), devo assolutamente preparare questa versione. Speriamo di trovare un pò di tempo per le vacanze di Natale! Un bacio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  23. Sperimenta cara, sperimenta! Se non diamo libero sfogo alla fantasia qui, dove altro possiamo farlo? Uhm..bè in molte cose, ma il blog è una di quelle...e la cucina pure! Vorrei una fetta di strudel e una coccola di Elsa ;-) Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Adoro lo strudel di papaveri e il tuo è perfettissimo; qui a Trieste si fanno molti dolci con i semi di papavero e sono di dderivazione austroungarica, di sicuro aggiungerò alla mia dispensa anche questa tua ricetta. un bacione

    RispondiElimina
  25. Partecipi alla mia sfida di natale per chi cucina con il cuore? http://paola-pronto.blogspot.com/2011/12/gioco-di-natale-buon-natale-di-tutto.html

    RispondiElimina
  26. Adoro lo strudel...e questo sembra buonissimo! tutto da provare. Brava Sabina! ciao danyxxx

    RispondiElimina