le due bionde

le due bionde

venerdì 25 novembre 2011

Torta alle castagne


Come al solito arrivo sempre tardi,  ma meglio tardi che mai.
Era da un po' che avevo voglia di fare questa torta, ma al solo pensiero di sbucciare castagne, mi passava subito.
Mi sarebbe piaciuto postare diverse ricette con le castagne, da quelle dolci a quelle salate, perchè mi piacciono molto. L'anno scorso ho sbucciato castagne un giorno intero per una vellutata per 14 personee quest'anno non ne volevo proprio sapere.
Matteo del blog Dentro la Pentola è stato così carino da invitarmi al suo primo contest "Dentro il riccio".
Onestamente io gli ho subito risposto che non gli avrei promesso niente, ma che avrei fatto il possibile.
Curiosando in internet ho trovato un sistema per non impazzire a sbucciare castagne, le ho viste al supermercato ed ecco qua la mia torta.






















Ad essere sincera, le castagne che ho comperato non erano eccezzionali, ma a fine novembre non potevo pretendere troppo.
Quest'anno poi non è stata una buona annata per le castagne,  molte piante erano malate e quindi anche i frutti ne hanno subito le conseguenze.
Ora vi rivelo il metodo per sbucciarle: fare un taglio in ogni castagna (come quando si arrostiscono), immergerle per 10 minuti nell'acqua bollente. Spellarle, togliendone dall'acqua poche alla volta per non farle raffreddare. Bollire le castagne spellate con acqua pulita e leggermente salata per altri 10 minuti, dopodichè togliere le pellicine rimaste.
Ho spellato 600 g di castagne in meno di un'ora (purtroppo parecchie erano da buttare).
Ingredienti per uno stampo da 26 cm:
200 g di burro
100 g di zucchero
6 tuorli d'uovo
una presa di scorza di limone grattuggiata
1 bustina di zucchero vanigliato
1 bustina di lievito in polvere
60 g di farina
400 g di castagne bollite e passate
6 chiare d'uovo
altri 100 g di zucchero

Mescolare il burro con lo zucchero, unire i tuorli, la scorza di limone, lo zucchero vanigliato, la farina mescolata con il lievito e le castagne passate.
Montare le chiare d'uovo a neve con gli altri 100 g di zucchero e incorporarle alla massa.
Versare il tutto in uno stampo con la carta forno e infornare a 180° per 40-50  minuti. Fare la prova cottura con uno stecchino.
Non preoccupatevi se la torta è molto morbida, l'importante è che lo stecchino esca asciutto.






















La torta rimane morbidissima e potete gustare tutto il sapore della castagna.
La ricetta originale del libro "So kocht Sudtirol" tradotto "Cucinare nelle Dolomiti"prevedeva, anzichè 400 g di castagne passate, 200 g di castagne e 200 g di nocciole tritate.
Per me, se la torta è alle castagne deve rimanere tale e forse le nocciole avrebbero sicuramente confuso il gusto.
Oggi sono anche felicissima e orgogliosa di farvi vedere per la prima volta,  il servizio da the lasciatomi dalla mia cara mamma.

Ho dimenticato la cosa più importante, ci tenevo tantissimo a ricordare che oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una carissima amica Thais del blog "Cucina Mon Amour" ha dedicato oggi un post riguardo questo argomento. Io lascio parlare lei perchè è un argomento troppo delicato e non trovo le parole. Vorrei solo dire BASTAAAAA!!!!!!!
Buon fine settimana a tutti
Un abbraccio virtuale, ma sincero
Sabina

31 commenti:

  1. STREPITOSA questa torta Sabina, bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sicuramente è ottima! Io quest'anno non sono riuscita a trovare delle castagne decenti, tutte insapore uffi... quindi ci ho rinunciato!

    RispondiElimina
  3. Carissima,
    Buona questa ricetta... Ma sono d'accordo con te, spellare le castagne.. non ne ho proprio voglia...
    Ho visto anch'io che ci sono già pronte, ma non ho ancora comprate...

    Buon Weekend
    Baci.

    RispondiElimina
  4. Questa torta è strepitosa!!! Adoro le castagne!!!

    RispondiElimina
  5. Non ho mai preparato una torta con le castagne
    deve essere buona, brava :) ciao
    felice fine settimana

    RispondiElimina
  6. la mia stagione delle castagne è praticamente finita , mi rimangono quelle in conserva , che domani voglio utilizzare ..a me piacciono veramente tanto , per l'anno venturo i segno questa ricetta oppure dovrei prendere quelle secche già belle pulite e rinvenirle in acqua :-)))

    RispondiElimina
  7. Questa torta ha un aspetto delizioso.Amo le castagne.

    complimenti.

    una coccola ad elsa

    RispondiElimina
  8. veramente invitante poi con questo ciuffetto m,m,m,m,m,buonissima

    RispondiElimina
  9. Per me è difficile fare dolci alle castagne, perchè...le sbuccio e poi... me le mangio tutte!!!
    Stessa cosa con i pinoli...quando mi servono sono sempre finiti... si, finiti nella mia panza!

    Me ne offri una fetta???

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che buona questa torta di castagne!!! Io ne posteró presto una che fa un'amica di mia mamma che è favolosa! :-) buon weekend cara

    RispondiElimina
  11. Buona la torta...
    il ciufetto di panna poi la rende veramente molto chic!
    bellissimo anche il servizio da tè di tua madre....
    complimenti cara anche per la tenacia con la quale hai affrontato le castagne...e vinto!un bacio

    RispondiElimina
  12. A me le castegne piacciono solo arrosto, ma vedere questa torta mette un'acquolina tremenda, per cui penso proprio che sotto forma di torta morbida potrei gradirle!

    RispondiElimina
  13. Che bella torta!!!! ho riscoperto le castagne nei dolci proprio ultimamente e mi piace molto! un bacio

    RispondiElimina
  14. Ma sai che la torta di castagne non l'ho mai assaggiata?? ma si può?? devo rimediare: passo a prenderne una fetta??
    Un bacio cara :-)

    RispondiElimina
  15. grazie per la ricetta...in bocca al riccio. matteo

    RispondiElimina
  16. GRAZIE RAGAZZE siete tutte invitate per una bella fetta con la panna!!!!!!

    RispondiElimina
  17. una torta che fa per me! mi piace davvero un sacco...ottima!bacioni!

    RispondiElimina
  18. ciao sabina vedo che ti sei risvegliata dalla pigrizzia alla grande, e questa torta ne e' la dimostrazione.... davvero bella . baci a presto!

    RispondiElimina
  19. deliziosa questa torta! pelare le castagne è noioso ma con un obiettivo così goloso potrei affrontare lo sforzo... :-D

    RispondiElimina
  20. bel blog, bella ricetta (la farina di castagne mi piace molto...) e davvero belle foto! Ti seguirò ... :)

    RispondiElimina
  21. il mio caro maritino stasera mi ha portato delle belle castagne...ma nn farò la torta!! (troppa fatica!!) le mangerò come caldarroste...
    Comunque mangerei una fetta della tua torta!!
    Buona serata. baci Claudia

    RispondiElimina
  22. non ho mai fatto una torta di castagne, ma mi sa che devo rimediare al più presto!! la tua ha un aspetto davvero delizioso! il servizio di tua mamma è scicchissimo :)))))

    RispondiElimina
  23. che brava e che paziente! Io a sbucciare castagne per un'ora non ce l'avrei fatta! Non ho pazienza!
    Però quel dolcetto me lo mangerei molto volentieri.
    Erica

    RispondiElimina
  24. This looks wonderful, so moist and tasty!

    RispondiElimina
  25. Fantastica la tua torta e si vede proprio quanto è buona, mette un'acquolina pazzesca...buon we...ciao.

    RispondiElimina
  26. Ciao cara, mi gusto (purtroppo mentalmente) questa meraviglia!!
    Hai poi sentito Cranberry del blog Cappuccino&Cornetto per lo swapfood? Leggevo che eri fra le iscritte con indirizzo non pervenuto...non vorrei te lo perdessi ;-)
    Un abbraccio e buon weekend

    RispondiElimina
  27. CIAO MARGOT grazie, ho già scritto a Cranberry
    bacioni

    RispondiElimina
  28. Pensa che io mi perdo un sacco di golose preparazioni per la pigrizia di sbucciare le castagne... tu invece sei bravissima, questa torta è una vera delizia, complimenti.

    RispondiElimina
  29. Ottima la tua torta ed efficace il metodo di sbucciatura. Lo terrò presente per quando non riesco a coinvolgere i parenti in questo noiosissimo lavoro! Buona domenica, Laura

    RispondiElimina
  30. Che bonta!Prrendo nota di questa torta morbidissima e golosissima!Un bacione,cara!

    RispondiElimina
  31. Per piacere non mi dite di pelare le castagne..... magari ci rinuncio. Ma se sono gia' belle e pulite e' tutt'altra cosa ;-)). Magnifica questa ricettuzza. Ti seguo con piacere
    A presto e buona settimana

    RispondiElimina