le due bionde

le due bionde

mercoledì 14 settembre 2011

Crostata di Prugne

........adesso ci voleva proprio un dolce!!!!!!
Premetto che i dolci non sono la mia passione, anche se ne mangio anche troppi.
Dalle mie parti in ogni giardino c'è un albero di prugne e questo è proprio il periodo. A me piacciono tantissimo e quindi via libera a marmellate, crostate ecc....






Ingredienti per una teglia:
350 g di farina
1/8 l di latte
25 g (1 bustina) di lievito di birra secco
60 g di burro
60 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
1 pizzico di sale
1 uovo
scorza di limone grattugiata
1 e 1/2 kg di prugne
zucchero alla cannella ( 3 cucchiai di zucchero e 1 di cannella)
marmellata di albicocche























In una ciotola o meglio nell'impastatrice versare la farina, il lievito, il burro a pezzetti morbidi, lo zucchero, il latte, l'uovo, lo zucchero vanigliato, il sale e la scorza di limone.
Impastare la massa fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, cospargerla leggermente di farina, coprirla con un panno e farla riposare per 20 minuti.























Nel frattempo lavare le prugne, asciugarle, tagliarle a metà e snocciolarle. Incidere le prugne in modo che possano aderire alla pasta. Cospargere le prugne con lo zucchero alla cannella e lasciarle riposare per 10 minuti in modo che si formi il succo.


 

Stendere la pasta su una superficie infarinata (io la stendo direttamente sulla carta da forno) con uno spessore di 1/2 cm e metterla in una teglia. Modellare la pasta affinchè copra perfettamente il fondo della teglia e fare dei bordini rialzati. Disporre le prugne sulla pasta.
Scaldare il forno a 180 gradi.
Far riposare la pasta con le prugne per altri 20 minuti, cospargerla con lo zucchero alla cannella e infornare per 20-30 minuti.

Spalmare la crostata ancora calda con marmellata di albicocche. Facoltativo è lo zucchero a velo.
A chi non piacesse la cannella potrà sostituire lo zucchero per le prugne con zucchero vanigliato.
Utilizzare prugne mature perchè contengono meno succo e sono più aromatiche.
Far raffreddare la crostata, tagliarla a tranci quadrati e servire con panna montata o gelato alla vaniglia.

Nessun commento:

Posta un commento