le due bionde

le due bionde

domenica 5 luglio 2015

Due bionde in cucina va in vacanza

Buon pomeriggio e buona domenica a tutti,
con questa insalata di pomodori i miei blog vanno in vacanza, staremo al mare due settimane, il tempo per ricaricare le batterie e non pensare a nulla.








































Un'insalata di pomodori perchè è la prima cosa che mi viene in mente di preparare in estate quando fa caldo e non ho voglia di cucinare. Caprese, panzanella, insalata greca, con o senza cipolla, bruschetta, con tonno, olive e capperi, c'è davvero l'imbarazzo della scelta. E l'annessa scarpetta finale vogliamo non farla???









































Ed è proprio lui, il pomodoro, il protagonista indiscusso dell'estate. Il mio preferito  è il cuore di bue, ho già pronta una bottiglietta di buon olio extravergine d'oliva da portare in Corsica, solo quello, perchè in campeggio prevendo grandi insalatone.









































Buona estate, buone vacanze, buon luglio e tanto tanto mare a tutti!!!
Un abbraccio con tanto tanto affetto.
A presto

Sabina

sabato 4 luglio 2015

"Käsekuchen" cheesecake ai lamponi con cottura al forno

Buona sera miei cari amici,
un bel temporale era proprio quello che ci voleva per rinfrescare un po' e Nina ne sta approfittando per stare un po' sdraiata sul balcone. I preparativi per la partenza sono a buon punto e io sono euforica come una bambina, con tutte le mie cosine da campeggio mi sembra di essere tornata ai tempi in cui giocavo con le bambole. Oggi pomeriggio sono andata a riguardarmi le foto della vacanza in Corsica del 2009, ne ho messa qualcuna su fb, c'era ancora la mia amata Elsa e quell'anno non è stato dei più felici, proprio quell'estate da poco era nata la mia Greta, ma ho subito messo da parte la malinconia e sono andata a fare shopping.
Ho comperato un bel cuscino da campeggio per Nina in tinta con la nostra tenda, delle ciotole in plastica più pratiche rispetto quelle che utilizzo tutti i giorni, il collare anti puntura di zanzara, una bella scorta di pappe e un pacchetto di biscottini. Ieri poi ci siamo comperati una tenda nuova, più grande di quella che avevamo, avremo la zona notte con una bella verandina dove posso sistemare tutte le mie chincaglierie. Vi ho già detto perchè amo il campeggio??? Ho trovato per caso questo articolo, leggetelo se avete voglia, avrei potuto scriverlo io, l'autrice ha espresso i miei stessi pensieri.
Ho conosciuto il campeggio grazie a mio marito, un anno in cui eravamo ancora fidanzati, le disponibilità economiche erano scarse e così mi propose di andare al mare in tenda, una novità per me e un'esperienza che non avrei perso per nulla al mondo. Quello è stato l'anno della Croazia, Elsa naturalmente era con noi, avevamo una piccola tenda vecchia tutta rattoppata, se non ricordo male non avevamo neppure il materassino gonfiabile, neanche un tavolino con sedie, neppure una lampada per leggere. Poi con il passare degli anni ci siamo organizzati sempre meglio, abbiamo anche la doccia solare, anche se poi in realtà di vacanze in campeggio non ne abbiamo fatte molte, ricordo soltanto la Croazia, la Corsica, Biarritz e la costa sud-occidentale della Francia, il lago di Misurina con le tre cime di Lavaredo e il lago di Ledro.
Starei qui ore a raccontarvi ogni piccolo particolare, della mia amaca nuova ancora da scartare, dei pranzetti che preparo con il mio mini fornelletto, di quanto ami curiosare nelle piazzole degli altri e tanto altro, ma non voglio annoiarvi troppo, vi racconterò tutto al mio ritorno.
Ora so che state attendendo da giorni la ricetta di questa torta meravigliosa.








































E' una cheesecake molto particolare cotta nel forno, con i lamponi è buonissima, dovete assolutamente provarla.








































Ingredienti per una teglia del diametro di 26 cm:

1 kg di quark magro (oppure ricotta normale di mucca)
125 g di burro
200 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanillinato
il succo di mezzo limone
4 uova
4 cucchiai di semolino
1/2 bustina di lievito per dolci
1 busta di preparato per budino alla vaniglia
125 g di lamponi
zucchero a velo

In una scodella capiente sbattete il burro ammorbidito con 100 g di zucchero, aggiungete man mano, lo zucchero vanillinato, il succo di limone e incorporate uno alla volta i tuorli d'uovo sempre con lo sbattitore elettrico. Aggiungete il semolino che avete precedentemente mescolato al lievito e alla polvere di budino alla vaniglia. Eliminate l'acqua in eccesso dal quark o dalla ricotta e mescolatela delicatamente al composto. Infine montate gli albumi a neve con il resto dello zucchero e uniteli a tutto il resto mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
Ungete la tortiera con poco burro e foderate il fondo con carta forno, versate il composto, adagiate sopra i lamponi e infornate nel forno preriscaldato a 175° per 70 minuti circa.
Dopo la cottura fate riposare la torta nella tortiera per 30 minuti, sformate e fate raffreddare completamente. Una volta raffreddata la torta va conservata in frigo.












































Buona notte e buona domenica a tutti!!!
Sabina

venerdì 3 luglio 2015

Frittelle di mais con salsa piccante di avocado

Buongiorno amici,
qui davvero si "schiatta" dal caldo, pare incredibile, ma Bolzano è una delle città più calde d'Italia.
Con queste giornate ho ancora più voglia di mare, Nina ed io staremo sicuramente tutto il giorno in acqua, che bellezza!!!!
Oggi vi scrivo subito la ricetta perchè i preparativi da fare sono molti, soprattutto quando si va in campeggio bisogna organizzarsi molto bene.








































Queste frittelle di mais così leggere, servite con questa salsina così fresca sono perfette nelle giornate estive, sono l'ideale per l'aperitivo o anche per il brunch.








































Ho trovato la ricetta nel libro "Ricette vegetariane" di Chloe Cocker e Jane Montgomery e l'ho subito fatta mia.










































Ingredienti per 24 frittelle:

225 g di farina tipo 00
1 cucchiaino e 1/2 di lievito in polvere
1/2 cucchiaino di sale
30 g di burro
225 ml di latte
1 uovo
160 g di mais dolce in scatola
1 peperoncino piccante fresco
1 manciata scarsa di coriandolo fresco tritato finemente
crème fraìche o panna acida al momento di servire

per la salsa piccante di avocado:
2 avocado maturi
2 cucchiai di coriandolo tritato
2 scalogni tritati finemente
1-2 peperoncini piccanti freschi
la buccia grattugiata di 2 lime
2 cucchiai di succo di lime
1 pizzico di zucchero
sale e pepe

Preparate la salsa schiacciando con la forchetta la polpa degli avocado (devono essere maturi al punto giusto), aggiungete man mano il coriandolo tritato, gli scalogni tritati finemente e tutti gli ingredienti.
Mescolate bene, condite con sale e pepe e se necessario aggiungete altro succo di lime e peperoncino.
Conservate la salsa in frigo mentre preparate le frittelle.
In una terrina setacciate la farina con il lievito, aggiungete poi il latte, il burro fuso, l'uovo leggermente sbattuto, il coriandolo, il peperoncino e il mais dolce. 
Mescolate bene il tutto finchè la miscela è omogenea e fate riposare 10 minuti.
Ungete leggermente una padella antiaderente e mettetela a scaldare su fiamma medio-alta.
Un cucchiaio alla volta, versate nella padella il composto, che tenderà ad allargarsi e quindi a formare delle frittelline. Fate cuocere le frittelline da entrambi i lati, giratele a metà cottura, sono cotte quando avranno il colore bruno-dorato.
Servite le frittelle con la salsa di avocado e la crème fraìche.









































Buona giornata a tutti!!!
A domani con la ricetta di un dolce favoloso

Sabina

giovedì 2 luglio 2015

Maionese vegana

Buongiorno amici,
ecco qui la maionese vegana che in tanti mi avete chiesto.








































E' davvero semplicissima e velocissima da preparare.

Ingredienti per un vasetto di maionese:

200 ml di olio di semi
100 ml di latte di soia freddo
poche gocce di succo di limone
1 presa di sale
a scelta 1 cucchiaino da caffe raso di curcuma in polvere, zafferano oppure un cucchiaino di senape

Ho preparato la maionese con il minipimer a immersione, ho messo nel bicchiere l'olio, il latte di soia freddo dal frigo (è molto importante che il latte sia freddo), qualche goccia di succo di limone, sale, curcuma e ho frullato dal basso verso l'alto e viceversa incorporando aria. In un attimo la maionese era pronta.
N.B.: devo ammettere che soltanto con la curcuma il sapore era insignificante, ho aggiunto un cucchiaino di senape semipiccante e una presa di aglio in polvere e il risultato è stato ottimo, da rifare assolutamente.

Ora con questa maionese nel frigo indovinate un po' cosa ho voglia di preparare???? Ho pensato subito al club sandwich con tante patatine e una bella birra ghiacciata, che ne dite??? E' o non è estate???

A più tardi con un'altra ricetta molto sfiziosa.

Sabina

mercoledì 1 luglio 2015

Crema al pomodoro con basilico fritto

Buongiorno amici,
Nina ed io siamo appena tornate da una lunga passeggiata e siamo senza forze, fa molto caldo, ma per fortuna c'è un leggero venticello che rende il tutto più sopportabile. Non voglio lamentarmi per il caldo, siamo in estate, con gli anni ho imparato ad amare ed accettare ogni stagione. Con la testa sono praticamente già in Corsica, partiremo martedì prossimo, il traghetto è prenotato e torneremo tra due settimane. Ho convinto mio marito a trascorrere la nostra ultima vacanza in campeggio e non vedo l'ora. Dovete sapere che quando ci siamo sposati, ormai quattro anni fa, ho voluto fare la lista nozze in un negozio che vende tutto l'occorrente per il campeggio e quindi ora non ci manca proprio nulla, siamo super attrezzati. Sicuramente faremo tante foto, qualcuna anche alle prese con il mio piccolo fornello e le mie pentoline ancora nuove. Chissà se a Nina piacerà il campeggio e il dormire in tenda.
Riesco già ad immaginare ad occhi aperti come saranno le nostre giornate e quindi ora non mi resta che iniziare a preparare i bagagli.

La ricetta di oggi è dedicata ai prodotti Cirio, per me un must della cucina italiana,  ho preparato questa favolosa crema con i fior di filetti, ma se avete già i pomodori maturi del vostro orto potete prepararla con quelli, aggiungendo un po' di concentrato di pomodoro per dare sapore e questo bel colore alla crema.








































E' una crema che si gusta fredda, potete prepararla in anticipo e farla riposare in frigo. Il basilico fritto però va aggiunto sempre all'ultimo minuto, poco prima di servire in tavola, altrimenti perde la sua croccantezza. 








































Ingredienti per 4-6 persone:

1 lattina di fior di filetti Cirio (oppure due pomodori grandi maturi + 1 piccola lattina da 140 g di concentrato di pomodoro Super Cirio)
1 cipolla piccola
1 carota
1 spicchio d'aglio
1  bicchiere di acqua
100 ml di panna liquida
tabasco a piacere
olio extravergine d'oliva
sale
basilico
1 presa di zucchero
1 foglia di alloro
100 ml di olio di semi vari

In una pentola fate soffriggere con un filo d'olio la cipolla, la carota e l'aglio tritati.
Aggiuntete i filetti di pomodoro e la foglia di alloro, qualche foglia di basilico, salate e bagnate con l'acqua. Coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti.
Eliminate la foglia di alloro, frullate il tutto con il frullatore ad immersione, aggiungete un pizzico di zucchero e regolate di sale. Frullate ancora aggiungendo poco per volta la panna.
Fate raffreddare la crema, condite con il tabasco e distribuitela nelle ciotoline.
In una padella antiaderente friggete velocemente le foglie di basilico nell'olio caldo, fatele asciugare sulla carta assorbente e decorate la crema al pomodoro.
Servite con pane casereccio o crostini.








































Buon pomeriggio a tutti!!!
Sabina

martedì 30 giugno 2015

Insalata estiva con ribes e ricotta

Buon pomeriggio cari amici,
stavo pensando che ormai sono un caso irrecuperabile, sono una drogata di cibo, di ricette, di riviste di cucina, di libri, di foto e tutto quello che riguarda il mangiare. Continuo a ripetere a me stessa e a chi mi sta attorno che ho bisogno di una pausa, di staccare la spina per un po', ma poi è più forte di me, continuo a sperimentare e provare. Per questo pomeriggio ho in mente di fare una torta, l'ultima prima di partire per le vacanze, e la maionese vegana perchè ho avanzato un po' di latte di soia dalla ricetta di ieri. Ho promesso a me stessa che devo prendermi una pausa dai fornelli e che questa sarà l'ultima settimana di blog, sicuramente una settimana molto intensa, perchè voglio postare tutte le ricette che ho in archivio, ma quante volte vi ho già fatto questo discorso??? E poi sempre la cucina in disordine, pile di piatti e pentole da lavare, il forno da pulire, direi che una pausa farebbe bene anche alla mia piccola cucina che mi sopporta ogni giorno.
Per la ricetta di oggi ho utilizzato i fornelli solo per tostare i pinoli, ma chissà perchè anche per una semplice insalata riesco a sporcare mille cose??








































Adoro la ricotta, nelle insalate, nei dolci, a colazione, e questo piatto è un mix favoloso, semplice, fresco, colorato e profumato.
Gli ingredienti sono genuini, da produzione biologica, quando i prodotti sono buoni i sapori rimangono impressi nella mente e nel palato, anche una semplice insalata può farti toccare il cielo con un dito.

Ingredienti per 2 persone:

8-10 foglie di insalatina verde dell'orto
1 mazzetto di rucola tenera
2 cucchiai di pinoli
120 g di ricotta di mucca
1 mazzetto di basilico
1 limone
1 cucchiaio di sciroppo di agave
100 g di ribes rosso
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Fate tostare i pinoli pochi minuti in una padella antiaderente e fateli raffreddare in un piattino.
Lavate e asciugate l'insalata, spezzate le foglie con le mani e adagiatela nei piatti con la rucola.
Preparate la vinaigrette con il basilico tritato, il succo di limone, lo sciroppo di agave, sale, pepe e l'olio d'oliva emulsionando bene con una forchetta.
Completate i piatti di insalata con il ribes, la ricotta, i pinoli tostati e condite con la vinaigrette.
Servite l'insalata con del pane integrale ai semi.








































Buon proseguimento di giornata a tutti!!!
Sabina

lunedì 29 giugno 2015

"Milchreis" risolatte vegano con pesche caramellate alla vaniglia

Buongiorno a tutti,
come avete trascorso il week end?? Noi siamo stati benissimo, ieri abbiamo fatto una gita al lago di Braies, il tempo era meraviglioso e abbiamo visto il lago in tutto il suo splendore, più tardi trovate sicuramente un post con tante foto nell'altro mio blog.
Abbiamo organizzato un bel pic nic, per l'occasione ho preparato un dolce ed è proprio di questo che ora voglio parlarvi.
La scorsa settimana Alpro mi ha inviato dei prodotti di origine vegetale da provare, in principio ero un po' scettica perchè non conoscevo questo marchio e poi perchè amo i latticini, che in Alto Adige sono davvero ottimi. Quando si tratta di cibo sono sempre molto curiosa e quindi avevo già assaggiato in passato il latte di soia, il latte di riso, ecc...., non ne sono rimasta particolarmente entusiasta e così non sono stata più attirata a comperare questi prodotti vegetali.
Invece con Alpro mi sono dovuta ricredere, ho assaggiato il latte di soia e mi è piaciuto moltissimo, anche bevuto freddo dal frigo è ottimo, ora sono curiosissima di assaggiare anche gli altri prodotti.
Tra l'altro nel loro sito e nella pagina facebook ci sono tantissime ricette da provare, io ne ho già qualcuna in mente, le proverò al ritorno dalle mie vacanze.
Ritornando al mio dolce vi devo dire che l'ho preparato proprio con il latte di soia ed è piaciuto molto a tutti, qualcuno non si è nemmeno accorto della presenza di questa bevanda vegetale.









































Mi sono divertita moltissimo ad inventare e preparare questa nuova ricetta per Alpro.















































Anche Nina era molto attenta e curiosa di assaggiare, il profumo piaceva molto anche a lei.













































Il "Milchreis" era un dolce che mi preparava spesso mia mamma, spesso lo preparava per cena con uvetta, cannella e composta di mele. L'ho sempre mangiato caldo, ma ho scoperto che servito freddo è un ottimo dessert. L'ho preparato poco tempo fa con composta di rabarbaro e vaniglia ed era semplicemente delizioso.













































Ingredienti per 8 persone:

1 l di bevanda alla soia
150 g di riso bianco tondo per dolci o minestre
1 stecca di vaniglia
zucchero a piacere

per le pesche caramellate:
4-5 pesche (io ho preso quelle bianche)
zucchero di canna
vaniglia boubon
mandorle 

In una pentola versate mezzo litro di bevanda alla soia, aggiungete il riso, un po' di zucchero, la stecca di vaniglia e portate a ebollizione.
Abbassate la fiamma, coprite con il coperchio e fate cuocere finchè il riso è tenero. Durante la cottura mescolate spesso e aggiungete altro latte (io preferisco aggiugere il latte un po' per volta).
Quando il riso è pronto assaggiatelo ed eventualmente aggiungete altro zucchero. Il riso deve essere molto cremoso quindi se è troppo asciutto aggiungete altro latte e mescolate bene.
Fate raffreddare il riso nella pentola e nel frattempo preparate le pesche caramellate.
In una padella antiaderente versate qualche cucchiaio di zucchero di canna (la quantità di zucchero deve essere conforme alla dolcezza della frutta, più la frutta è dolce meno zucchero richiede), le pesche tagliate a spicchi con la buccia e un pizzico di vaniglia boubon. Fate caramellare pochi minuti e lasciate raffreddare.
Mescolate il riso, aggiungete altro latte se necessario e suddividete nelle ciotoline. Coprite il riso con le pesche e il loro succo e decorate infine con le mandorle tostate e tritate grossolanamente.
Questo dessert è ottimo sia tiepido che freddo.

N.B.: se vi piace questa ricetta guardate anche i cestini di ananas con riso al cocco, erano la merenda preferita di mia nipote quando era più piccola.









































Buona giornata a tutti!!!
Sabina